Mandzukic
Sport
Douglas Costa decisivo: entra in campo e serve al croato il pallone della vittoria

La Juve rimonta e ritrova il sorriso in Champions: 2-1 allo Sporting, ottavi più vicini

Pjanic e Mandzukic rimediano all’autorete di Alex Sandro: Allegri può esultare

La Juventus ritrova il sorriso. I bianconeri conquistano un successo fondamentale in Champions, piegando in rimonta lo Sporting Lisbona e portandosi a quota 6 nella classifica del girone D, a +3 proprio sui lusitani. Finisce 2-1 allo Stadium, con Pjanic e Mandzukic che regalano il successo ad Allegri.

LE FORMAZIONI

Il tecnico bianconero sorprende tutti schierando Sturaro a desta. A sinistra c’è Alex Sandro, coppia centrale Benatia-Chiellini. In mediana si rivede Pjanic, che affianca Khedira. Linea d’attacco formata da Cuadrado, Dybala e Mandzukic a supporto di Higuain. Nello Sporting l’unica punta è Dost; l’ex romanista Doumbia recupera in extremis, ma parte dalla panchina.

IL PRIMO TEMPO

Al 12′ sono i portoghesi a sbloccare il risultato. Bruno Fernandes taglia per Gelson Martins, Buffon fa il miracolo ma sulla sua ribattuta la palla sbatte contro la gamba di Alex Sandro e termina in porta. La Juve è frastornata, per qualche minuto accusa il colpo e Rui Patricio non deve compiere alcun intervento. Al 29′, però, Pjanic pesca il jolly. Il bosniaco si procura una punizione dal limite subendo fatto da Battaglia, poi trasforma con una parabola esaltante. La Juve insiste, ma il risultato non cambia prima dell’intervallo.

LA RIPRESA

Al rientro in campo Barzagli prende il posto di Benatia, infortunato. Dopo un quarto d’ora tocca a Matuidi, che rileva un Khedira col fiatone. Il gioco della Juve non decolla e ad una manciata di minuti dal termine Allegri gioca la carta Douglas Costa per Sturaro. Pochi secondi dopo, al 39′, i bianconeri passano: grande azione del nuovo entrato che imbecca dalla sinistra Mandzukic, tuffo del croato e palla in rete. Finale sofferto: Doumbia, appena entrato, non c’arriva di un niente su traversone di Bruno Fernandes. Sul ribaltamento, Higuain manca il terzo gol. Poco male, i tre punti non sfuggono ai bianconeri.

GLI ALTRI RISULTATI

Nell’altra sfida del gruppo della Juve, 3-1 del Barcellona sull’Olympiacos: Messi firma il momentaneo 2-0, con i blaugrana in 10 per un tempo per l’espulsione di Pique. Scoppiettante 3-3 tra Chelsea e Roma: i giallorossi, sotto di due reti, si portano addirittura in vantaggio (Kolarov e doppio Dzeko) prima di essere raggiunti da Hazard. Vincono United, Basilea, PSG e Bayern, pari senza reti tra Qarabag e Atletico.

JUVENTUS-SPORTING 2-1 TABELLINO

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Sturaro (38′ st Douglas Costa), Benatia (1′ st Barzagli), Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira (17′ st Matuidi); Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp. Szczesny, Asamoah, Bentancur, Bernardeschi. All. Allegri

Sporting Lisbona (4-2-3-1): Rui Patricio; Piccini, Coates, Mathieu, Coentrao (32′ st Jonathan Silva); Carvalho, Battaglia (42′ st Doumbia); Gelson Martins (31′ st Palhinha), Bruno Fernandes, Acuna; Dost. A disp. Salin, André Pinto, Bruno Cesar, Podence. All. Jorge Jesus

Arbitro: Oliver (Inghilterra)
Reti: 12′ pt aut. Alex Sandro, 29′ pt Pjanic
Note: ammoniti Coates, Bruno Fernandes, Sturaro, Chiellini

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo