La bocciofila “Girasole” di via Botticelli riaprirà nelle prossime settimane
News
LE NOSTRE BOCCIOFILE

La Girasole verso la rinascita: «Pronti a riaprire in autunno»

La struttura di via Botticelli verrà affidata a un’associazione

Campi abbandonati e ridotti in un pessimo stato. E poi quel buco nella rete, grande abbastanza per far passar una persona. Intrufolarsi nei pressi della bocciofilaGirasole” di via Botticelli non è poi così difficile. Nel Regio Parco tutti conoscono i problemi della struttura che da un paio di mesi è diventata terra di nessuno. Oltre che dell’incuria, come si può vedere dalle condizioni del campo. Per questo motivo la circoscrizione Sei ha messo a bando la bocciofila “Girasole”, nella speranza di ridarle un futuro nel più breve tempo possibile. Due le associazioni che hanno partecipato alla gara, poi vinta dall’associazione Eclisse che ha ottenuto il permesso per rilanciare l’impianto. Tuttavia ci vorrà ancora un po’ di tempo per completare tutte le operazioni burocratiche.

«Entro qualche mese – spiega la coordinatrice allo Sport della Circoscrizione 6, Isabella Martelli – potrebbero riprendere le attività. E la bocciofila riaprirà al pubblico, verosimilmente entro il prossimo autunno». L’obiettivo dei vertici di via San Benigno è quello di riqualificare sia la bocciofila che il campetto da calcio, pieno di buchi e con le porte che cadono letteralmente a pezzi. Stesso discorso anche per i bagni, in passato assaltati dai disperati. Ridando vita a uno spazio che si trova proprio a ridosso del parco dell’Arrivore.

«È un punto abbastanza appetibile per le persone – continua Martelli -. e ora attendiamo soltanto che la bocciofila entri a pieno regime. Il più dovrebbe essere stato fatto». Capitolo a parte per la vecchia Due Pini di corso Taranto. Come già annunciato una settimana fa, si lavorerà per una demolizione del fabbricato ancora in piedi. L’impianto, causa incendi, è diventato praticamente inutilizzabile e la Circoscrizione 6 ha deciso di optare per una soluzione drastica.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo