Love match
Libri
ROMANCE

La giovane calciatrice e l’idolo dei tifosi. L’amore è la partita più difficile da vincere

La torinese Paola Gianinetto nel mondo del calcio

Raccontare il calcio è già impresa non facile di per sé, quando poi si vuole provare con i retroscena o i “dietro le quinte” (basti pensare a quanti film esistono sul calcio, ma quanto sia intenso l’unico che racconta tutto senza mai mostrare la partita, ma al limite la panchina, “Ultimo minuto” con uno straordinario Tognazzi) la sfida diventa davvero complicata. E narrare il calcio partendo dagli amori, anzi dall’amore? Ecco, qui sì che diventa complicato. Vi immaginate un romance nel mondo del calcio? Tipo il supercampione che sposa la sua velina o la compagna delle elementari? Troppo semplice, Paola Gianinetto, torinese, adattatrice di dialoghi per la tv e grande esperienza nel romance, tenta la rovesciata con “Love match” (Sperling Kupfer, 12,90 euro), storia d’amore e di calcio al quadrato.

Sì, perché la protagonista è Nina, promessa del calcio femminile, che riesce ad approdare nella società più vincente d’Italia, anche perché, nella squadra maschile, gioca il Re, ossia Samuel De Luca, il numero 10 più talentuoso «e sexy da morire» che ci sia. Mentre Nina lotta per emergere, Samuel è ovviamente padrone del mondo e il suo rapporto con l’altro sesso è quanto meno mercenario. Ma poi “Colibrì”, come la chiama, lo strega, sul campo e non. Ma la partita è ben più lunga di novanta minuti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo