Accoltellato dal vicino di casa, è grave in ospedale
News
E’ accaduto in via Martorelli lo scorso 23 settembre

La fuga d’amore finisce nel sangue: accoltellati in strada a Torino. Giovane in manette

Il ragazzo, 23 anni, ha cercato di uccidere due persone perché volevano riportare a casa la fidanzatina dell’amico

Ha cercato di uccidere due persone perché volevano riportare a casa la fidanzata minorenne dell’amico. Un romeno di 23 anni è stato arrestato dai carabinieri della compagnia Oltre Dora di Torino con l’accusa di tentato omicidio.

I FATTI RISALGONO AL 23 SETTEMBRE
I fatti risalgono allo scorso 23 settembre quando, poco dopo l’una di notte, una pattuglia era intervenuta in via Martorelli per una lite tra cittadini romeni, due dei quali erano rimasti feriti da alcune coltellate. Soccorsi, i giovani erano stati accompagnati all’ospedale San Giovanni Bosco e qui medicati.

IL RACCONTO DELLE VITTIME
Dal loro racconto era emerso che quella sera tre ragazzi, in compagnia della sorella della minorenne, si erano messi sulle tracce della giovane, che verosimilmente si era allontanata da casa per stare con il fidanzato.

AFFRONTA IL FIDANZATO DELLA SORELLA
La sorella maggiore aveva notato in strada il ragazzo in compagnia di un altro giovane sconosciuto. Si era quindi avvicinata a loro chiedendo ad entrambi dove fosse la sorella. Il fidanzato, per tutta risposta, le aveva detto di non sapere nulla di lei ma la giovane, certa che la sorella fosse in zona, gli aveva risposto di non credere alle sue parole e, in preda alla rabbia, lo aveva spinto.

LA LITE SFOCIA NEL SANGUE
Il ragazzo aveva a sua volta reagito e, a seguito dell’intervento degli altri tre giovani che stavano aiutando la donna nella ricerca della sorella, la lite era degenerata. A quel punto l’amico del fidanzato è intervenuto e ha estratto dalla tasca un coltello di 20 centimetri, inseguendo, picchiando e accoltellando due del gruppo.

L’AGGRESSORE E’ STATO ACCIUFFATO
L’aggressore, ripreso dalle immagini delle telecamere di video sorveglianza di alcuni negozi, è stato successivamente identificato anche grazie alle testimonianze delle vittime, in Andrei Dragos Panainte, 23 anni, residente ad Alba.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo