Fonte: Depositphotos
News
L’ALLARME

LA FASE 3. Ora una famiglia su tre vive grazie ai risparmi

Crescono i torinesi costretti a rinunciare alle medicine

Tagliano su viaggi, vacanze e visite specialistiche per poter pagare le bollette e riempire la dispensa. La spesa media delle famiglie torinesi nel primo semestre del 2020 è scesa del 6,5%. Causa Covid, quasi un nucleo su tre ha dovuto attingere dai propri risparmi per far fronte alle spese quotidiane. Ma la pandemia non è l’unico motore della crisi.

Secondo il rapporto presentato dalla Camera di Commercio di Torino, le uscite mensili delle famiglie torinesi si attestano quest’anno intorno ai 2.353 euro. «Siamo tornati ai livelli del 2015 – commenta il presidente Dario Gallina -. Anche la possibilità di risparmiare è scesa dal 33 al 18%». Secondo l’indagine condotta su 160 famiglie, nei primi sei mesi dell’anno la quota di reddito accantonata è crollata al 3,5%, contro il 6,2% del 2019. «Dal 2009 al 2018 è sempre stata superiore al 7% – avvertono dalla Camera -. Vale a dire che il periodo del lockdown potrebbe avere accelerato un processo che era già in essere ben prima della pandemia».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo