Doppio blitz dei carabinieri a Trofarello

La droga si “prenotava” davanti alla stazione: arrestati due pusher

Le consegne dello stupefacente avvenivano a casa degli spacciatori o in un garage

Un recente sequestro di droga da parte dei carabinieri (foto di repertorio).

Aspettavano i clienti davanti alla stazione ferroviaria di Trofarello e qui prendevano la “comanda” annotandola su un foglietto. La consegna della droga avveniva successivamente, nell’abitazione dei pusher oppure in un garage.

TECNICA SCOPERTA DAI CARABINIERI
Una tecnica particolare, scoperta dai carabinieri che nei giorni scorsi hanno individuato e arrestato due giovani spacciatori, entrambi di 19 anni, che, pur conoscendosi tra loro ed utilizzando lo stesso “sistema” di vendita, non lavoravano assieme.

STUPEFACENTI E SOLDI IN CASA
Durante la perquisizione personale e domiciliare del primo giovane finito in manette, i militari dell’Arma hanno scovato e sequestrato 166 grammi di marijuana, 1.700 euro in contanti (ritenuto l’illecito provento dell’attività di spaccio) e vari strumenti per il taglio e confezionamento della sostanza stupefacente.

SCOVATO UN ALTRO DROGA SHOP
La perquisizione personale del secondo 19enne arrestato, ha consentito ai carabinieri di sequestrare 250 grammi di marijuana. Inoltre, a casa del fermato i militari hanno trovato 35 grammi di cocaina, 2 bilancini di precisione, materiale per il confezionamento della droga, sostanza da taglio e 110 euro in contanti.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single