discarica robaldo
News
MIRAFIORI SUD

La discarica dietro al Robaldo è il supermarket dei disperati

In strada Castello di Mirafiori i senzatetto fanno incetta di vestiti

«Guarda qui, ho trovato dei soldi», sorride Ioan mentre apre il portafoglio e mostra le monete. Di origine rumena, abita in una baracca nei pressi del Sangone. «Ci vivo con la mia compagna». Alla discarica abusiva di Mirafiori, in strada Castello, è arrivato a piedi, ma a volte viene in bici. Del resto, in questo angolo di periferia che pare dimenticato, si può trovare di tutto. Dieci metri di pattume alle spalle del parco Piemonte e del mai riqualificato Robaldo.

Una sorta di supermarket. Bambolotti, peluche e altri giocattoli, ma anche vecchi elettrodomestici che forse, se aggiustati, potrebbero funzionare ancora. E poi quaderni, libri di scuola e una dedica d’amore a un certo EmanueleStoria evidentemente finita, se l’omaggio è arrivato qui.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo