concertino balcone
Cronaca
VIA DEI MERCANTI

La casa è senza il pavimento: il Concertino rischia lo stop

Niente più musica dal Balconcino. E parte l’appello: «Qualcuno ci aiuti»

L’alloggio è senza pavimento e l’associazione, per non smettere di suonare, lancia un appello. Rischia di finire per sempre la musica del Concertino del Balconcino, appuntamento musicale che da dieci anni va in scena dal balcone di via dei Mercanti 3Un piccolo appartamento di 24 metri quadrati, a disposizione di artisti, associazioni e spettatori, che però è stato demolito a giugno e ora è inaccessibile perché senza pavimento, acqua e corrente elettrica.

Il motivo lo spiegano Cristian Maksim e Daria Spada: «La ditta edile Orsa Servizi, incaricata di ripristinare il pavimento danneggiato negli anni, prima si è presa un grosso anticipo e poi ha abbandonato il cantiere. Stiamo agendo per vie legali – proseguono – appoggiati dallo studio Grande Stevens, sperando di recuperare almeno parte dei soldi». Nel frattempo, la coppia è stata sfrattata: «Dormiamo sui divani degli amici o nei b&b. Il cantiere è fermo, prima per ragioni di perizie giudiziarie e ora per l’impossibilità economica di ingaggiare una nuova ditta». Da qui, l’appello rivolto a «enti, fondazioni, aziende che abbiano a cuore la cultura della nostra città. Intervengano con urgenza per aiutarci». La speranza è che qualcuno accolga la richiesta, altrimenti i concerti che vanno avanti dal 2011 – con oltre 400 spettacoli – saranno solo un ricordo. A dire il vero, un primo passo l’ha fatto il Comune, grazie all’ormai ex assessore Marco Giusta. «La Città – ha scritto Giusta in una lettera – intende sostenere la richiesta di donazione a sostegno del Concertino dal Balconcino. Ritengo doveroso sostenere artisti che hanno creato un momento di socializzazione unico e originale, creando un’attenzione ormai internazionale, presente anche sulle guide turistiche».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo