chiellini
Sport
QUI JUVE

La carica di Chiellini. «Così mi trasformo per vincere sempre»

Il capitano e i segreti del suo modo di giocare

Con lui in campo la Juventus sembra avere ritrovato compattezza. Giorgio Chiellini, nonostante le 36 primavere e gli infortuni, resta una risorsa importante fuori e dentro il campo. Avanti di questo passo, senza ulteriori intoppi sul suo cammino, potrebbe tornare molto utile anche al ct Mancini in vista del prossimo Europeo. Un po’ dottor Jackill e un po’ mister Hide. «È come se avessi uno sdoppiamento della personalità – confessa Chiellini a “So Foot” -: timido e riservato fuori dal campo, ma disposto a tutto per vincere quando gioco». «Per vincere i duelli con gli attaccanti, se sei un giocatore “normale” – continua – come me e Barzagli, devi essere pessimista e prevedere il peggio. Andrea era un ottimo difensore, ma non abbiamo le qualità di Ramos o van Dijk». Sarà, ma un certo Josè Mourinho dice che i difensori bianconeri dovrebbero avere una cattedra a Oxford dove poter insegnare i segreti della fase difensiva.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo