Depositphotos
Moda e Stile
MODA

La camicia, il capo che non deve mai mancare nel guardaroba maschile

Diciamolo, il capo che non può assolutamente mancare nell’armadio maschile è la camicia. Bianca, a righe, colorata l’importante è averne più di una da sfoggiare per ogni occasione.

Il successo della camicia come capo maschile risale al XIX secolo e agli intellettuali di quel periodo che non mancano di vestire con gusto durante le loro riunioni.D’Annunzio, Oscar Wilde sono fan accaniti di questo capo dall’eleganza unica. È dai pensatori del novecento che deriva il termine dandy ed è sempre con loro che si diffonde una nuova filosofia di vita, nella quale l’abito fa il monaco, eccome!

La camicia perfetta per ogni fisicità esiste, basta scegliere capi di qualità, tagliati e cuciti con maestria. Nella nuova collezione camicia uomo di Boggi Milano, per esempio, l’ampia selezione di tessuti pregiati e made in Italy accontenta tutti i gusti: dal business man che utilizza la camicia tutti i giorni, all’uomo che, invece, la indossa solo nelle occasioni speciali.

Le camicie indossate durante il novecento sono in fine batista bianca, un tessuto leggero e morbido, più lunghe dietro, con gli spacchi laterali e arricchite spesso dallo sprone, una striscia di tessuto da spalla a spalla che mantiene la stabilità delle maniche.

Quanta strada hanno fatto da allora le camicie uomo? Osannate dagli stilisti in passerella, usate dagli uomini di qualunque età, sono il capo cult entrato a far parte anche del guardaroba femminile.

La camicia bianca è il modello che non deve mai mancare nell’armadio di un uomo, perché adatta al lavoro in ufficio e a un evento importante. La versione bianca con collo London dai dettagli preziosi come i polsini alla francese o i bottoni in madreperla della casa milanese è perfetta per una cerimonia o uno smoking.

In generale l’abbinamento con giacca e cravatta è l’ideale per la vita lavorativa, e per chi, vuole azzardare qualcosa di nuovo, bretelle, papillon e jeans per un look originale e sbarazzino.

Per chi ama vestire sporty chic, la camicia in jeans è il modello che si presta ad abbinamenti originali. L’importante è indossare colori chiari e neutri, perché si adattano molto bene con l’effetto stone washed della camicia.

Tra le proposte più modaiole, quella sicuramente più difficile da abbinare è la camicia a quadri, anche perché nasce in un contesto sportivo, indossata da alpinisti, escursionisti e sciatori. Questo modello si presta però a stili diversi: da indossare con jeans scuri o leggermente sbottonata con pantaloni corti.

Insomma, parafrasando un motto della mitica Coco, la moda passa, lo stile resta e la camicia pure, il capo intramontabile che da Baudelaire in poi veste gli uomini di tutto il mondo con eleganza e personalità.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo