SERIE A

Dopo il ko di Cagliari, il Toro prova a ripartire: domani c’è la Lazio

Contro i biancocelesti di Inzaghi (squalificato) Longo costretto a fare a meno di Zaza. In avanti spazio al tridente Edera-Berenguer-Belotti

Il tecnico granata Moreno Longo.

Dopo la batosta di Cagliari, che ha purtroppo “annullato” i benefici della vittoria con l’Udinese, il Toro prova a ripartire. Domani (ore 19,30) al “Grande Torino” arriva la Lazio di Inzaghi (squalificato),reduce dal successo contro la Fiorentina. ù

DOMANI LA LAZIO POI IL DERBY
Una partita di quelle toste (i biancocelesti sono ancora in corsa per lo scudetto), che mister Longo ha iniziato a preparare sul campo d’allenamento del Filadelfia, dove i granata oggi hanno svolto una seduta tecnico-tattica. Con un occhio rivolto anche alla sfida di sabato, contro la Juve nel derby della Mole.

ZAZA RESTA AI BOX
Insomma: in cinque giorni, il Toro si gioca moltissimo. Dall’infermeria, intanto, non giungono buone notizie. Anche contro i biancocelesti, infatti, il Torino dovrebbe fare a meno di Zaza. Gli accertamenti strumentali cui l’ex Valencia è stato sottoposto, hanno evidenziato una sofferenza muscolare al flessore della coscia sinistra: le condizioni del centravanti granata saranno, in ogni caso, monitorate giorno per giorno.

CONFERMA PER IL TRIDENTE
In compenso, però, Ansaldi e Verdi sono ormai completamente recuperati. E sono loro i principali dubbi di formazione per la sfida di domani. In attacco, Longo dovrebbe affidarsi al tridente formato da Edera, Belotti e Berenguer.

Queste, in ogni caso, le probabili formazioni:

TORINO (3-4-3): Sirigu, Izzo, Nkolou, Bremer; De Silvestri, Meitè, Lukic, Aina, Edera, Belotti, Berenguer. All. Longo
LAZIO (3-5-2): Strakosha, Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Parolo, Luis Alberto, Jony; Immobile, Caicedo. All. Inzaghi (squalificato, al suo posto in panchina Farris).

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single