parco dora kappa
Cronaca
L’EVENTO

Kappa, dopo la musica le proteste «Parco Dora è in condizioni pietose»

Famiglie preoccupate per le condizioni dei prati. Morando (Lega): «I camion hanno distrutto il verde»

Non c’è Kappa Future Festival che tenga per parco Dora. Dopo ogni edizione la polemica sulle condizioni del polmone verde che abbraccia le Circoscrizioni 4 e 5 diventa quasi d’obbligo. Così neanche il tempo di smontare i palchi e far sparire le transenne che alcuni, tra comitati e cittadini, hanno cominciato a puntare il dito sulle condizioni delle aiuole e dei punti verdi. «Ho fatto un sopralluogo a parco Dora per verificare le condizioni dell’area interessata dagli allestimenti – spiega il capogruppo della Lega della 4, Carlo Morando -. Le immagini sono eloquenti. Mi assicurerò che tutta la zona, molto frequentata dagli abitanti torni in condizioni decorose attraverso un corposo piano di manutenzione».

Le polemiche

Le condizioni pietose riguardano soprattutto lo stato della vegetazione a ridosso della pista da strippaggio, con le impronte dei mezzi pesanti che hanno arato l’erba e trasformato il prato in una montagna di sabbia. Oltre al solito annoso problema di cartacce, bottiglie e lattine abbandonate ovunque. «Con i bidoni posizionati troppo lontano rispetto all’area dell’evento» protestano i fruitori dell’area. Un copione che purtroppo si ripete tutti gli anni: tra schiamazzi e segnalazioni dei cittadini di via Orvieto e corso Mortara, vicoli trasformati in vespasiani a cielo aperto, malasosta sulle aiuole e via vai di minorenni ubriachi per tutto il quartiere.

I numeri

36 ore di musica elettronica e oltre 85mila appassionati di club culture. Sono i numeri (positivi) della manifestazione. Un’edizione da record, la nona – spiegano gli organizzatori in una nota – dopo due anni di stop dovuti all’emergenza sanitaria. E c’è già chi pensa al prossimo anno, chiedendo interventi per rendere più sopportabile l’evento alle famiglie del quartiere. «Dobbiamo evitare – spiega un altro cittadino -, che il parco Dora si trasformi in un luogo di degrado».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo