dusan vlahovic
Sport
TRATTATIVE

Juve, Vlahovic cambia i piani. Il rinnovo di Dybala è un rebus

Non solo l’Inter: anche il Liverpool a caccia della Joya

Con Dusan Vlahovic sempre più vicino a vestire la maglia bianconera (in questi giorni è alle prese con il Covid; domani farà il tampone, se negativo arriverà sabato a Torino), ora ci si interroga sul futuro della “Joya” Dybala e di Alvaro Morata. La Juventus ha voluto giocare in anticipo investendo l’intero budget destinato alla campagna estiva con sei mesi. Per non farsi sfuggire il serbo, corteggiatissimo, soprattutto in Premier League. Classe 2000, domani Dusan compirà 22 anni. Con la Signora firmerà un contratto da 7 milioni di euro a stagione. Un investimento per il presente ma soprattutto per il futuro. E proprio attorno agli investimenti, sempre più difficili da fare in questo periodo, la Juventus sta continuando a fare alcuni ragionamenti. In particolar modo sul rinnovo di Paulo Dybala. Arrivabene, pubblicamente, ha rimandato qualsiasi discorso a febbraio, quando il calciomercato sarà chiuso: «Parleremo anche con gli altri, Cuadrado, Bernardeschi e De Sciglio», aveva detto l’amministratore delegato bianconero. Dybala, intanto, si prepara con la sua Argentina per sfidare Cile e Colombia nelle qualificazione al Mondiale del Qatar. Al suo rientro, però, oltre a trovare un nuovo compagno di reparto, con cui, pare, ha una gran voglia di giocare, ma soprattutto potrebbe trovare una proposta di contratto – se proposta ci sarà – rivista al ribasso, con una durata minore rispetto all’iniziale bozza di accordo. A questo punto l’argentino potrebbe decidere, cosa mai valutata finora, di lasciare Torino. Le pretendenti non mancano: oltre all’Inter dell’ex ad bianconero Beppe Marotta, Dybala piace al Tottenham e al Barcellona. Nelle ultime ore si è iscritto anche il Liverpool alla lista delle concorrenti. Intanto oggi i bianconeri torneranno al lavoro. Non ci sarà Mattia Perin, positivo al Covid.

pa.ca.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Gruppo Gheron
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo