Federico Chiesa (Depositphotos)
Sport
EFFETTI COLLATERALI

Juve senza Europa: da Chiesa a Vlahovic, gli osservati speciali

Campo, mercato, tribunali (sportivi e penali). Il futuro e il presente della Juventus si intreccia su più tavoli. Più che ai risultati ottenuti sul rettangolo di gioco – domenica sera la squadra di Allegri ha dato prova di compattezza reagendo alle notizie che arrivavano dal tribunale con il pari ottenuto contro l’Atalanta – la dirigenza bianconera dovrà tenere conto di quelli che saranno i risultati ottenuti in tribunale. Per ora i -15 punti “incassati” in classifica non sembrano aver messo paura alla Vecchia Signora. Ma le cose con il passare dei mesi potrebbero peggiorare.

Effetti collaterali
Entro lunedì prossimo usciranno le motivazioni che hanno portato alla shockante sentenza emessa dalla Corte d’Appello Federale lo scorso venerdì 20 gennaio. Dopodiché la società bianconera avrà 30 giorni per ricorrere in appello. Una battaglia che potrebbe avere effetti collaterali deflagranti dal punto di vista della classifica – il Collegio di Garanzia del Coni può cancellare la sanzione o confermarla – e dell’eventuale mancata partecipazione alle competizioni europee. Quello sì che potrebbe essere un grosso problema, specie se la Juventus non dovesse accedere ai fondi riservati dall’Uefa alle società che si qualificano e partecipano alla Champions League. Non sarebbe facile trattenere i grossi calibri a disposizione di Allegri. A partire da calciatori in scadenza come Adrien Rabiot – corteggiatissimo in Premier – passando per Angel Di Maria, quest’ultimo già tentato di rientrare in patria subito dopo la vittoria del Mondiale. Discorso diverso, invece, vale per l’altro argentino, Leandro Paredes che a prescindere dalla mancata qualificazione in Europa o meno non sarà riscattato. Chi ha molto mercato, invece, è Federico Chiesa. Sull’azzurro appena rientrato in rosa dopo il lunghissimo infortunio al ginocchio si sono posati gli occhi di Real Madrid e del Liverpool. Gli inglesi, in particolar modo, già su di lui ai tempi della Fiorentina, avrebbero individuato l’ex viola come eventuale sostituto di Salah. Anche Vlahovic potrebbe lasciare Torino senza Europa. Anche il serbo piace in Premier.

Dal futuro al presente
Il futuro potrebbe essere altrove ma il presente si chiama Juventus. E proprio per Vlahovic e Pogba è stata organizzata oggi un’amichevo – le contro la Next Gen. L’ultimo test prima della convocazione di Allegri, convocazione che potrebbe già arrivare con il Monza.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo