Dybala (foto Depositphotos)
News
Ai microfoni di AFA Play

Juve, la testimonianza di Dybala: “Senza fiato, stanco e con la tosse. Il coronavirus non è una caz…”

Il peggio è alle spalle per l’attaccante argentino: “Adesso va bene, non ho sintomi”

Da Paulo Dybala arriva un’importante testimonia su cosa significa prendere il coronavirus. L’attaccante della Juventus, risultato positivo insieme ai compagni di squadra Rugani e Matuidi, ne ha parlato ai microfoni di AFA Play: “Mi stancavo in fretta. Dopo 5 minuti di allenamento non avevo più fiato e abbiamo capito che qualcosa non tornavo. Il test ha svelato che ero positivo”.

“Ho avuto una brutta tosse, ero stanco e avevo freddo quando dormivo – ha raccontato la Joya -. All’inizio non mi sono posto alcuna, ma poi lo stesso era successo anche a Rugani e Matuidi: avevamo mal di testa, ma era consigliabile non prendere nulla. Il club ci ha solo dato delle vitamine”.

Il peggio è alle spalle. “Adesso va bene, negli ultimi giorni non abbiamo avuto sintomi”. Dybala ha parlato anche della drammatica situazione in Italia: “Qui muoiono ogni giorno molte persone. Questo virus non è una cazz…, bisogna prestare attenzione e non uscire di casa”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo