Schermata 2020-01-17 alle 23.55.57
Cronaca Sport
Il bomber aveva 71 anni

Juve in lutto, è morto Pietro Anastasi

Ha indossato la maglia bianconera dal 1968 al 1976 vincendo tre scudetti. Dopo un tumore gli era stata diagnosticata la Sla: “Ha scelto la sedazione assistita”

Lutto nel mondo del calcio. E’ morto a Varese a 71 anni Pietro Anastasi, uno dei giocatori simbolo della Juventus (fortemente voluto da Gianni Agnelli al costo di 650 milioni) tra la fine degli anni Sessanta e la metà degli anni Settanta. Centravanti di razza, ha giocato con la maglia bianconera dal 1968 al 1976, realizzando 78 gol in 205 partite. Con il club di Torino ha vinto 3 scudetti. Anastasi ha iniziato la propria carriera con la Massiminiana, società di Catania dove ha iniziato. Poi ha indossato anche le maglie del Varese, dell’Inter (vincerà una Coppa Italia), dell’Ascoli e del Lugano. E’ stato anche grande protagonista con la maglia dell’Italia con la quale ha vinto il campionato Europeo del 1968. Così lo ha ricordato il sito della Juventus: “Oggi è un giorno triste per tutta la Juventus, per il calcio italiano e per tutti coloro che lo hanno conosciuto. Pietro Anastasi ci ha lasciato all’eta’ di 71 anni”. Due anni fa all’ex bomber, nato a Catania, venne diagnosticato un tumore e successivamente la Sla. Il figlio ha dichiarato che ha chiesto la sedazione assistita “per poter morire serenamente”. Era ricoverato da mercoledì all’ospedale ‘di Circolo’ di Varese.

 

 

 

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo