Massimiliano Allegri
Sport
Sulla formazione: “Mandzukic e Matuidi sono pronti, anche se li avrei fatti riposare”

Juve, Allegri teme la rabbia dell’ex: “Higuain è uno dei migliori centravanti al mondo”

Il tecnico presenta la sfida al Milan: “Non dobbiamo essere precipitosi come lo siamo stati col Manchester”

Massimiliano Allegri vuole subito voltar pagina dopo la rocambolesca sconfitta contro Mourinho. La Juventus affronta il Milan a San Siro, ma sono ancora pesanti gli strascichi dell’1-2 con lo United: “Per chiudere le partite bisogna far gol”, dice il tecnico bianconero. “I numeri dicono che per le partite che abbiamo vinto siamo stati in vantaggio per pochi minuti e questo dobbiamo migliorarlo. Mercoledì non è stato capito il momento della partita e ci siamo fatti prendere dall’emotività”.

Insomma, per Allegri una volta incassato l’1-1 la Juve doveva accontentarsi: “Forse perché il pareggio poteva sembrare un’ingiustizia, ma comunque in quei momenti devi essere lucido: la Champions la consegnano il primo di giugno, era una tappa di avvicinamento. Potevamo mettere al sicuro il passaggio e il primo posto, è stato un momento sbagliato di gestione in cui l’emotività ti fa fare così”.

Intanto ora c’è da affrontare un (fresco) vecchio amico dal dente avvelenato, che gioca centravanti: “Higuain farà una partita da ex. Ha dato tantissimo alla Juve, è stato determinante nelle vittorie della Juventus, poi quest’estate è stata fatta una scelta da entrambe le parti e il Milan ha fatto un grande acquisto perché Gonzalo è uno dei migliori centravanti al mondo”.

E la Juve in zona gol ci ha rimesso: “Sicuramente la percentuale va alzata – ammette Allegri – L’anno scorso in questo periodo avevamo preso due gol in più di quest’anno, poi a un certo punto abbiamo smesso di prendere gol. Ci sono momenti in cui fai gol, altri meno. Potrebbe giocare Mandzukic, ha recuperato un po’ di energie dovute all’infortunio, lo stesso Matuidi. Hanno giocato la finale del mondiale, hanno bisogno di svagarsi. Matuidi lo avrei mandato al mare ma non ho Emre Can, quindi deve giocare. Nonostante la sconfitta siamo in un bel momento fisico e mentale e domani dobbiamo fare una bella gara sotto tutti gli aspetti”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo