Depositphotos
Sport
VERSO LA STRACITTADINA

Juve, Allegri: “Nessuno si è opposto al ritiro, voci infondate. Vogliamo invertire la rotta”

Il tecnico in conferenza: “Serve compattezza da parte di tutti. Derby è gara molto sentita”

Meno uno al derby della Mole. Massimiliano Allegri, allenatore della Juve, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della stracittadina che vedrà i bianconeri ospiti allo stadio Olimpico Grande Torino.

SUL RITIRO
“Il ritiro è solo un momento per stare insieme, non una punizione. E’ chiaro che poi quando mancano i risultati si tende a vedere più nero di quello che è, ma al momento stare insieme può solo aiutare a fare bene. La squadra non ha mai detto di no al ritiro, sono voci infondate. Mercoledì siamo rientrati e abbiamo fatto allenamento appena arrivati, poi la mattina dopo eravamo di nuovo in campo. Siamo concentrati nel volerci tirare fuori da questa situazione che sicuramente non è bella”.

SUL DERBY
“Il derby è una gara sentita da tutti. Giocheremo contro il Toro che è una squadra che aggredisce, sarà una partita ovviamente complicata. Bisognerà stare attenti, corti e lavorare di squadra ma soprattutto portare a casa il risultato. Bisogna compattarsi più di prima tra società, squadra, staff e tifosi. Il presidente ha dato la carica. La squadra ha lavorato bene due giorni, oggi faremo l’ultima rifinitura”.

SUGLI OBIETTIVI
“Gli obiettivi sono sempre gli stessi. Siamo indietro in campionato, principalmente abbiamo pagato la settimana di Salernitana e Monza e quella ci ha penalizzato. Abbiamo 29 partite per recuperare terreno. Alla Champions ci penseremo dopo l’Empoli”.

SUL GRUPPO
“Quando ci sono questi momenti capita di pensare che la squadra non sia compatta, invece credo che tutti vogliamo arrivare al risultato e invertire la tendenza. Nessuno ci vuole regalare niente, bisogna andare oltre le difficoltà un passo alla volta”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo