Depositphotos
Sport
DOMANI SFIDA ALL’UDINESE

Juve, Allegri: “Dobbiamo invertire la rotta contro le piccole. Bonucci infortunato, rientra dopo la sosta”

Il tecnico in conferenza: “Dybala? Mi aspetto molto da lui. Mercato? La rosa resta questa fino a fine stagione”

Giorno di conferenza stampa pre-partita per Massimiliano Allegri: l’allenatore della Juventus ha anticipato la sfida di domani all’Allianz Stadium contro l’Udinese. Queste le sue parole.

SULL’AVVERSARIO
“Domani affrontiamo una squadra fisica, servirà molta pazienza perché loro si difendono molto bene. Dobbiamo essere tecnici, l’obiettivo deve essere quello di vincere e di invertire la rotta contro le squadre piccole”.

SULLA FORMAZIONE E SUGLI INFORTUNATI
“Ci saranno sicuramente dei cambi. Pellegrini può partire dall’inizio, mentre rientrerà Cuadrado. De Sciglio e Alex Sandro mi sono piaciuti contro l’Inter e potrebbero trovare spazio. Szczesny ha risolto, ci sarà lui fra i pali. Ho il dubbio tra Kulusevski e Bernardeschi davanti. Dietro giocheranno De Ligt e Rugani“.

SUL CASO DYBALA
“Le valutazioni dei contratti le lascio alla società, non sono cose che mi riguardano. Paulo l’ho cresciuto, è arrivato qui che era un bambino. Mi aspetto tanto da lui in questa seconda parte di stagione: il suo valore non si discute, è un gran giocatore”.

SUI CONTRATTI IN SCADENZA
“C’è troppo stupore, è una cosa normale. In tutti i lavori funziona così: non è che a fine contratto ti impegni meno per l’azienda. Possono esserci decisioni di giocatori che vogliono cambiare aria, ma finché si gioca l’importante è farlo bene sul campo”.

SULLA SCONFITTA IN SUPERCOPPA
“L’Inter è la squadra più forte del campionato, stanno continuando quanto già fatto di buono. Poi la partita secca è una storia a sé: noi eravamo sfavoriti, qualcuno prevedeva persino una goleada. Abbiamo giocato bene, d’orgoglio: dispiace perdere al 120′, l’errore di Alex Sandro non se lo aspettava nessuno. Ma il giudizio sulla prestazione non cambia”.

SUL NERVOSISMO IN SQUADRA
“Nella partita ci possono stare battibecchi, ma qui alla Juventus siamo sempre stati rispettosi degli arbitri. Caso Bonucci? Leo ha pagato la multa, credo che il caso sia chiuso”.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo