Un fiume rosa invade Torino: la carica dei 16mila contro il cancro (foto Barbieri)
News
RECORD DI ISCRITTI

JUST THE WOMAN I AM. Un fiume rosa invade la città: la carica dei 16mila contro il cancro VIDEO e FOTO

Grande successo per la terza edizione della “corsa per la ricerca”. Fin dal mattino, balli e intrattenimento hanno animato piazza San Carlo. Nel pomeriggio la camminata-maratona

Grande festa, ieri, a Torino per “Just The Woman I Am“, uno degli eventi più attesi dell’anno nella Città della Mole. Lo dicono i numeri, innanzitutto. Nel 2016, infatti, ci sono stati più di 11mila partenti alla “corsa rosa” organizzata dal Cus Torino e da piazza San Carlo sono transitate più di 60mila persone. Cifre importanti che la quarta edizione della kermesse ha migliorato ancora, anche alla luce dell’obiettivo prefissato dalla “corsa rosa”: sensibilizzare sul tema della ricerca universitaria sul cancro e tutti i temi connessi al benessere inteso come stare bene.

BOOM DI ISCRIZIONI: IN 16MILA AI NASTRI DI PARTENZA
Le attese della vigilia parlavano di un vero e proprio boom di iscrizioni: poco meno di 16mila. Cifre confermata in pieno ieri, quando ai nastri di partenza della manifestazione si sono presentati in 15.800. Un record per la “corsa rosa” che negli anni sta crescendo sempre più e che che migliora, dunque, e non di poco, il già lusinghiero risultato conseguito dodici mesi fa, per un coinvolgimento complessivo che ha toccato anche le ottantamila persone, di ogni età e sesso.

LA SODDISFAZIONE DEL SISTEMA UNIVERSITARIO TORINESE
Record, ma anche grande soddisfazione per il sistema universitario torinese formato dall’Università degli Studi di Torino, dal Politecnico di Torino e dal CUS Torino che ogni anno devolvono il ricavato, dedotte le spese di gestione dell’evento, a favore della ricerca universitaria.

“JUST” APRE I BATTENTI ALLE 10,30 DEL MATTINO
“Just The Woman I Am” ha preso il via alle 10,30 di ieri mattina, in piazza San Carlo, ancora una volta scelta come cuore pulsante della manifestazione. Tante le attività proposte, gli stand delle associazioni e dei supporter presenti nel cuore storico di Torino, e nei suoi dintorni. Radio Veronica One, emittente ufficiale della manifestazione, ha aperto le attività sul palco e sempre da quell’ora (e fino alle 12,40) sono andate in scena attività con lezioni aperte, realizzate grazie al supporto tecnico degli insegnanti di Cus Torino Danza & Benessere e Palestre Torino che hanno proposto attività come yoga, poweryoga, pilates, fitness e baby moving.

ALLE 14 CON MAELLE SUL PALCO IL VIA AGLI SHOW
Alle 14 l’attività sul palco è ripresa con Elena Manenti, in arte Maelle, e a seguire si sono succeduti gli show e le esibizioni (sempre a cura di Cus Torino Danza & Benessere), con performance di danza contemporanea, danza del ventre, reggaeton, country western dance, danza afro e molte altre sorprese.

LE 100 VOCI DI FREE VOICES GOSPEL CHOIR
Alle ore 15,30 è stata la volta dei Free Voices Gospel Choir, un coro da quasi 100 voci più quattro musicisti e un corpo di ballo capace di regalare emozioni forti. Dalle 15,50 sono iniziati i saluti delle istituzioni oltre al riscaldamento di gruppo a cura di Palestre Torino prima del via alla corsa/camminata.

IL SALUTO DELLE ISTITUZIONI
Presenti sul palco: la sindaca della Città di Torino Chiara Appendino, l’on. Francesca Bonomo, l’on. Umberto D’Ottavio, la sen. Magda Zanoni, il presidente del Cus Torino Riccardo D’Elicio, la vice questore aggiunto e dirigente del commissariato di polizia “Barriera MilanoAlice Rolando, il presidente del Consiglio regionale piemontese Mauro Laus, la prorettrice dell’Università degli Studi di Torino Elisabetta Barberis, il vice rettore per la Ricerca del Politecnico di Torino Stefano Corgnati, la direttrice generale dell’Università degli Studi di Torino Loredana Segreto, il direttore Inps Piemonte Giuseppe Baldino, le testimonial Giusy Versace, Silvia Salis, Francesca Cenci e Ayodele Ikuesan, la consigliera regionale Daniela Ruffino, la dirigente del commissariato di Polizia Dora Vanchiglia di Torino Elena Manti. In chiusura anche il  vice rettore alla Ricerca dell’Università di Torino Federico Bussolino.

MOVIN MOVIDA ZUMBA E BALLI FLAMENCO IN PIAZZA
Per chi è rimasto in piazza San Carlo dopo la partenza dei “corridori in rosa”, lo spettacolo non è mancato. Ci hanno pensato, infatti, i ballerini di “Movin Movida Zumba” a cura di Cus Torino Danza & Benessere a “movimentare” l’atmosfera, così come non è mancato l’intrattenimento a cura di Radio Veronica One e l’esibizione del ballerino di flamenco Andrea Lamberti – “El Niño” oltre che delle ballerine Cus Torino Danza. Alle ore 18,30 circa sono arrivati i saluti finali, sempre a cura di Radio Veronica One, con Stefania Morabito e Mario Manzone. In piazza San Carla, inoltre, è stata allestita un’area bimbi aperta fin dal mattino.

LA PIAZZA SI ACCENDE CON IL RISCALDAMENTO DI GRUPPO
Alle ore 16,10 l’atteso evento: la piazza si è accesa con il riscaldamento di gruppo a cura di Luciano Gemello, Palestre Torino. Alle ore 16,30 ha preso il via la corsa/camminata con 15.800 iscrizioni. Si può quindi parlare di un record, battuti tutti i numeri delle precedenti edizioni, grande soddisfazione nelle parole del Presidente CUS Torino Riccardo D’Elicio: “una gioia immensa. Ogni anno cresciamo sempre di più e questo fa onore a tutto il nostro sistema. Soprattutto viste che il ricavato come sempre sarà destinato alla ricerca universitaria”.

LA LISTA DEI CONCORRENTI IN ORDINE DI PETTORALE
Trattandosi, in ogni caso, di una manifestazione non competitiva, la “corsa rosa” non ha avuto un vincitore reale. Tuttavia, per gli amanti delle statistiche, cliccando qui sarà possibile trovare non una classifica, ma una lista dei concorrenti in ordine di pettorale con i relativi tempi di percorrenza del percorso:

DOMANI L’OPEN TALK “MANGIA, CORRI E VIVI SANO”
Infine, proprio con i fondi ricavati dall’edizione 2016 di Just The Woman I Am, questa sera (dalle 17.30) al Teatro Carignano si svolgerà l’open talk dal titolo “Mangia, Corri e Vivi Sano” (info su: http://www.torinodonna.it/open-talk-mangia-corri-vivi-sano/).

TANTE LE ASSOCIAZIONI PRESENTI IN PIAZZA
Anche per l’edizione 2017 in piazza San Carlo è stata prevista un’area dedicata alle associazioni del territorio che quotidianamente lavorano a sostegno della persona, delle donne e della ricerca, coordinata con i comitati per le Pari Opportunità della Città di Torino, della consulta femminile e della Regione Piemonte che hanno accordato il patrocinio all’iniziativa “Just The Woman I Am” che darà spazio alle associazioni.

L’IMPEGNO DELLA CITTA’ CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE
In particolare la Città di Torino non ha fatto mancare la sua presenza proprio per promuovere il proprio impegno contro la violenza di genere, accanto a tutte le associazioni che potranno farsi conoscere meglio dal pubblico. L’elenco di chi ha aderito comprende, infatti, anche Uici Torino, Snoq, Gados, Andar Di Corsa Amici Obesi, Telefono Rosa, Ravi, Rivoli di Donne, Walce, La tenda della luna, Cpf-Fida, Suid e Sids, Casa Oz, Fermata d’autobus, Donna Tea, Ciao Sù.

VISITE GRATUITE PER LA PREVENZIONE
In prima linea per la perfetta riuscita dell’evento l’associazione di volontariato Primo Nebiolo. Ma in piazza San Carlo non è mancato lo spazio per la prevenzione. Per tutta la giornata di ieri, infatti, è stato possibile usufruire di visite gratuite, screening, consulenza e consigli con un Campus Medico Lions dedicato alla prevenzione. Adulti e bambini hanno potuto così effettuare gratuitamente screening sulla vista e sui tumori cutanei.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo