depositphotos
Cronaca
“Aveva promesso di prendere il mio”

Ivrea, vede l’acquirente in procinto di comprare un altro furgone e lo aggredisce: denunciato

Protagonista del raptus un cittadino marocchino di 42 anni, armato di una chiave a forma di giravite
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Tutto ha avuto origine da un accordo di vendita di un furgone non rispettato. Lunedì mattina due persone si sono recate nei pressi di un’agenzia di pratiche auto per una voltura. Di lì a poco è arrivato con un furgone un cittadino marocchino 42enne che prima ha lamentato di dover fare lui la voltura e poi, armato di una chiave da 7 a forma di giravite, ha aggredito una delle due persone che dovevano stipulare l’atto di cessione del veicolo.

All’arrivo degli agenti del Commissariato di Ivrea e Banchette, l’aggressore ha spiegatoo come avesse preso accordi in precedenza per la vendita del suo furgone ma, transitando in zona, aveva visto l’acquirente nei pressi dell’agenzia in procinto di stipulare l’atto con un’altra persona.

Il 42enne è stato denunciato dalla Polizia per minacce aggravate e per il possesso di un coltello trovato nel vano portaoggetti del furgone; ritrovata sul tappetino del mezzo e sottoposta a sequestro anche la chiave a forma di giravite, della lunghezza di 18 centimetri, utilizzata per l’aggressione.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo