pistola
News
IL FATTO

Ivrea, sequestrano marocchino per il debito di un connazionale: tre albanesi denunciati

Provvidenziale l’intervento della polizia che riesce a liberare l’ostaggio

L’invito a pranzo si è trasformato in un sequestro di persona. Un viaggio infernale, da Milano a Ivrea, con la pistola puntata contro. Vittima un marocchino, che, lo scorso 7 dicembre, è stato rapito da tre albanesi.

Quando la banda lo ha costretto a chiamare un connazionale residente in Canavese per convincerlo a saldare un debito di 30mila euro, lui, in arabo, ha chiesto di chiamare subito la polizia. Poco dopo gli agenti di Ivrea e Banchette ha circondato le due auto dei malviventi, bloccando il tentativo di fuga di uno tre.

In manette è finito il 46enne Arben Bardhoku, residente a Milano, per minacce aggravate, porto abusivo di arma comune da sparo e ricettazione. Inoltre, insieme agli atri due (di 35 e 32), è stato denunciato per il reato di sequestro di persona. I poliziotti hanno sequestrato una Beretta 92 FS calibro 9×21 con colpo in canna e relativo munizionamento.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo