Il generale del Carnevale, Andrea Bombonato, nel giorno dell'investitura
Cronaca
TRA LA GENTE Non c’è nessuno che prenda le sue difese

Ivrea contro il Generale accusato di molestie: «Giusto mandarlo via»

In via Arduino e piazza Ottinetti non si parla d’altro. Timori per le ricadute negative sulla manifestazione

Per chi non è nato sotto le Rosse Torri, è difficile comprendere. Capire come un reato di presunte molestie possa avere la prima pagina dei giornali, l’apertura del Tg nazionale ed essere presente da giorni nelle home page dei principali social. E’ sufficiente, però, camminare lungo la centralissima via Arduino, attraversare piazza Ottinetti e fermarsi di fronte al Municipio, per osservare come i passanti si fermino (a Ivrea si conoscono tutti) per parlare tra loro. L’argomento è uno solo: le molestie sessuali che la bella Vivandiera avrebbe ricevuto dal Generale, poi destituito per indegnità dalla Fondazione che organizza la manifestazione. «A Napoli c’è San Gennaro – dice la signora Ottavia -, mentre qui c’è il Santo Carnevale. Per noi eporediesi è una cosa molto seria. E se mi permettete, molto più seria di ciò che ha fatto l’ex Generale. La manifestazione proseguirà, come sempre, e ci dimenticheremo di questa brutta storia».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo