Uomo fermato dai carabinieri: è il piromane del Musinè? (foto di repertorio)
News
Ventenne dietro le sbarre

Ivrea, dice di essere rimasto senza benzina ma in realtà spinge una moto rubata: arrestato

I carabinieri si erano fermati per aiutarlo, poi la scoperta

Nell’ambito dei controlli del territorio, i carabinieri hanno arrestato un 20enne italiano di Romano Canavese per ricettazione, violenza, resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale.

Gli uomini dell’Arma, transitando per il centro di Ivrea, hanno visto il giovane in difficoltà mentre spingeva una moto senza targa e si sono fermati per aiutarlo. Ai carabinieri ha dichiarato di essere rimasto senza benzina, ma i militari hanno impiegato poco tempo a scoprire che il mezzo era in realtà rubato.

A questo punto il giovane ha provato a fuggire scagliandosi contro i carabinieri, venendo immediatamente bloccato e arrestato. Nella successiva perquisizione è stato trovato anche in possesso di alcune dosi di cocaina.

Il ragazzo è stato inoltre sanzionato per le violazioni in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da covid-19. Nel corso del giudizio per direttissima avvenuto nell’arco della mattina seguente, l’Autorità giudiziaria ha condannato il giovane alla pena, sospesa, di 8 mesi di carcere.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo