Belen Rodriguez (Depositphotos)
Gossip
Belen, a chi la racconti?

«Io non mi sento una star: sono una semplice mamma»

Molte volte Belen Rodriguez ha raccontato la sua vita pubblica e quella privata, che cerca di tenere in compartimenti stagni. Ma forse mai come adesso che è tornata al timone de “Le Iene” e “Tu sì que vales” era andata nel profondo. Eppure al settimanale Gente ha rivelato che si sente una donna realizzata e spiega anche i motivi. «Non mi piace imporre la mia personalità. No, non mi sento una star, ma una donna potente. Sono molto determinata e di solito ottengo ciò che voglio, ma non per capriccio, perché mi impegno sempre al massimo. E ho consapevolezza dei miei limiti. So cosa potrei fare e cosa no».

Tra le cose che non potrebbe fare, lo ammette lei stessa per prima, c’è la televisione da sola: «Non potrei mai condurre un programma da sola. Non mi si addicono ruoli istituzionali, attenzione ai tempi, alla scaletta. Ma funziono in trasmissioni in cui si può portare un po’ di leggerezza ai telespettatori, riesco a trasmettere positività». Fino ad oggi non le è mai successo, ma c’è una famosa collega con la quale le piacerebbe lavorare: «Michelle Hunziker. Siamo molto amiche e affiatate, potremmo funzionare in tv». In realtà però il suo sogno nel cassetto è un altro: «Vorrei avere una piccola parte in un film di Pedro Almodóvar. Nutro una profonda stima per questo regista di cui ho visto tutti i lavori in originale, in spagnolo, che poi è la mia lingua. Non ho mai avuto occasione di incontrarlo, né il coraggio di scrivergli, di farmi avanti. Ma più maturo nel mio lavoro, più mi sento forte per poterlo avere davanti e svelargli il mio sogno».

Poi però c’è anche la vita privata. Santiago e Luna Marì che crescono, l’amore ritrovato per Stefano De Martino che ha acquistato un terreno a Marechiaro con vista sul Golfo di Napoli: «Lì costruiremo una casa nuova con un bel giardino. Ci darà una mano anche mio padre Gustavo. Così nostro figlio Santiago potrà avere la sua casa sull’albero, come ogni bambino. Ne avevo anche io una da piccola: ma la sua avrà pure il terrazzino. Trasferirci lì? Non proprio, all’inizio faremo avanti e indietro».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo