incidente carabinieri gn
Cronaca
CALUSO

Investita a pochi metri da casa: muore una donna di 57 anni

Carmelina Santaiti era uscita per una passeggiata dopo una giornata in ospedale

Di lì a pochi minuti avrebbe raggiunto la porta di casa e concluso la sua giornata come se nulla fosse. Invece sul suo destino ha trovato la morte. È la triste fine di Carmelina Santaiti, 57anni , e residente a Caluso. Investita a pochi metri da casa, dove aveva appena consumato un caffè prima di cena e dopo una giornata iniziata con una visita all’ospedale di Ivrea. Il suo destino si è incrociato con quello di un’autovettura, una Mercedes Classe A, che l’ha travolta a centro strada mentre lei la stava attraversando. Il suo corpo è stato sbalzato a qualche metro di distanza dal luogo dell’impatto, vicino all’ingresso del ristoranteSardi’s”, l’ex Erbaluce, da dove era appena uscita. L’impatto è stato inevitabile, mentre Carmelina si trovava a centro carreggiata, si apprende dalle prime risultanze delle indagini sulla dinamica. In un tratto di strada della Statale 26 che lamentano tutti, «è sempre troppo poco illuminato e sicuro». Alla guida dell’auto un giovane di 34 anni, residente nello stesso paese e addetto di un’officina di Orio Canavese. Poco dopo le 20, quando è avvenuto il drammatico incidente, la strada si è illuminata a giorno con i lampeggianti dei mezzi di soccorso. Quelli dei sanitari che hanno tentato in tutti i modi di salvare la vita della donna, purtroppo invano. E da quelli dei carabinieri delle stazioni di Volpiano e di Caluso che sono intervenuti sul posto per i rilievi del caso e per gestire la viabilità nel corso delle delicate operazioni di soccorso. Per Carmelina Santaiti, purtroppo, non c’è stato niente da fare. Il suo cuore aveva già smesso di battere prima che i medici potessero anche solo tentare di stabilizzare le sue condizioni. La notizia del gravissimo incidente è stata accolta con dolore da tutta la comunità che, soprattutto sui social, ha commentato il drammatico evento rilevando una scarsa visibilità e una altrettanto bassa percezione della strada.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo