elena_morali
Spettacolo
Per lei anche una vecchia storia con Renzo Bossi

INTERVISTA. Elena Morali si racconta in attesa del matrimonio con “Scintilla”

«Sono vittima di uno stalker ma non è stato condannato»

Volto fisso di “Colorado”, programma comico in onda su Italia 1, Elena Morali, la showgirl lanciata dalla prima edizione de La pupa e il secchione, si pre- para, ma senza fretta, al giorno più bello della sua vita: le nozze con Gianluca Fubelli, in arte “Scintilla”, il comico con cui lavora e che le ha rubato il cuore.

La Pupa, che molti conoscono anche per essere stata legata a Renzo Bossi, figlio del celebre Umberto, è molto determinata, ma, tra tante rose, c’è una spina nel fianco che la fa soffrire: lo stalker che l’ha perseguitata per anni è stato assolto perché totalmente incapace di intendere e volere”.

È legata al comico Scintilla da un paio di anni. È vero che vi sposate il 29 aprile 2018?

«Sì, ci sposiamo, ma non il 29 aprile. La data la diciamo all’ultimo momento. Non per cattiveria, ma per scaramanzia. Ogni volta che dichiaro una cosa, poi non succede. E questo vale anche per la mia famiglia: lo sapranno due, tre giorni prima».

Qualche indizio?

«Con il caldo, ma non con l’afa. A me piacerebbe a giugno o a settembre».

Lavorare con il proprio compagno non è complicato? Che cosa vi raccontate la sera?

«La sera io guardo la tv e Gianluca gioca alla playstation! In effetti non è facile, ma il nostro rapporto è fantastico perché siamo ben assortiti e lui però non si arrabbia mai. Non si è arrabbiato nemmeno quando gli ho sfasciato la macchina qualche giorno fa. Io ho la patente da nove anni, sono sicura al volante, per colpa di una bottiglietta che mi è caduta all’improvviso il piede è scivolato via dal freno e ho tamponato un’auto».

A proposito è vero che lo tartassa per farlo dimagrire?

«A me Gianluca piace tanto, anche con 10 chili in più. Sono solo preoccupata per la sua salute: pesare troppo fa male al cuore. Convincerlo a fare le analisi del sangue è una fatica. Così come dirgli di fare movimento».

In passato ha avuto varie storie sentimentali tra cui quella con il figlio di Umberto Bossi, Renzo. Sa del matrimonio?

«Siamo rimasti in ottimi rap- porti. Anche Gianluca lo conosce. Non ci vediamo, ma ci sentiamo ogni tanto ed è contento che io mi sposi. Come tutti i miei amici».

È stata perseguitata da uno stalker fino a un mese fa. L’ha minacciata più volte di morte. Lo ha denunciato. È stato condannato?

«È stato ed è un incubo. Mi faceva recapitare pacchi contenenti escrementi di animali e poi mi scriveva che mi avrebbe piantato un coltello dietro la schiena quando meno me l’aspettavo. Per molto tempo non sono uscita di casa. Purtroppo lo hanno riconosciuto incapace di intendere e di volere, quindi non andrà in carcere».

Quindi ha paura che torni alla carica?

«Sì, ha persino il mio numero di cellulare. In più non l’ho mai visto in faccia…».

Ultimamente è esploso il caso Weinstein. Sì è mai trovata in una situazione del genere?

«Per fortuna no. Ma quando facevo la modella, ero ancora minorenne, dovevo difender- mi dai falsi fotografi».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo
banners