duomo di torino
News
Per il centro si incrociano poche divise

(IN)SICUREZZA. Dalla Mole a Superga: scarsa sorveglianza sui simboli della città

In piazza Castello solo un blindato della polizia, scomparsi i militari che vigilavano sul Duomo

Il furgoncino blindato si sposta insieme all’unico spicchio d’ombra che concede una tregua dal sole a picco su piazza Castello. C’è da essere comprensivi, fa un caldo d’inferno e da quel presidio di sicurezza lo sguardo dei poliziotti non perde un istante di vista Palazzo Reale, Palazzo della Regione e Prefettura. Nemmeno un’inquadratura panoramica riuscirebbe a tenere tutto in campo, senza considerare il fatto che Archivio di Stato e Teatro Regio si trovino dall’altro lato dell’isola pedonale al cui centro spicca Palazzo Madama.

Alle loro spalle lo sguardo incrocia la Cappella del Guarini, che conserva la Sindone e domina San Giovanni. Imboccando il piccolo porticato che conduce al Duomo, proprio sotto Palazzo Chiablese, ci si aspetterebbe di voltare l’angolo e incontrare le mimetiche dei militari già in servizio per l’Ostensione della Sindone. Invece no. Assenti.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo