Foto di repertorio (Depositphotos)
Salute
LO STUDIO

Innovativa applicazione dell’intelligenza artificiale in Cardiologia alle Molinette di Torino

Grazie all’IA si potrà ora prevedere chi avrà ancora aritmie dopo un intervento di ablazione della fibrillazione atriale

L’Intelligenza Artificiale approda nel campo della Cardiologia alle Molinette di Torino: ora si potrà prevedere chi avrà ancora aritmie dopo un intervento di ablazione della fibrillazione atriale.

Un’applicazione innovativa dell’IA in campo medico fatta da parte della Cardiologia universitaria dell’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino diretta dal professor Gaetano Maria De Ferrari.

La ricerca è stata anche pubblicata sulla prestigiosa rivista Europace, specializzata in aritmologia. “Siamo estremamente soddisfatti di questo risultato – spiega Matteo Anselmino, aritmologo dell’ospedale Molinette -. Ringraziamo la Società Europea di Cardiologia e tutti i colleghi dei Centri aritmologici europei coinvolti, con i quali abbiamo collaborato in questi lunghi mesi di lavoro”.

“L’intelligenza artificiale e il machine learning – ha affermato invece il dottor Andrea Saglietto, progettista del sistema e studente del Dottorato nazionale in Intelligenza Artificiale (Area Salute e Scienza della Vita) – hanno il potenziale di rivoluzionare la normale pratica clinica, affiancando il medico a vari livelli dell’iter diagnostico – terapeutico. Ci auguriamo che questo strumento possa permettere ai cardiologi, che ogni giorno trattano numerosi pazienti affetti da fibrillazione atriale, di poter ulteriormente adattare le proprie strategie terapeutiche alle specifiche peculiarità di ogni singolo paziente”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo