Cosparso di alcol, minaccia di gettarsi nella Dora: salvato dai poliziotti (foto di repertorio).
News
Il caso nel Cuneese

Influenza: torna dall’ospedale e muore. Scatta l’inchiesta

Vittima una donna di 38 anni di Castelletto Stura. La direzione dell’Asl: “Fatti tutti gli accertamenti”

E’ morta a 38 anni, per un malore improvviso accusato a casa poche ore dopo essere stata rimandata a casa dai medici del pronto soccorso che l’avevano visitata per i sintomi di un attacco influenzale. La Procura di Cuneo ha aperto un’inchiesta sul decesso di Daria Aime, di Castelletto Stura, dipendente di un centro commerciale di Cuneo. La donna ieri mattina si è fatta accompagnare al pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce di Cuneo, affollato da molti giorni, ma in particolare nel periodo delle feste natalizie, da pazienti con influenza o altre patologie respiratorie. I medici l’hanno visitata e rimandata a casa, prescrivendole una terapia da seguire.

IN SERATA IL PEGGIORAMENTO IMPROVVISO, POI LA MORTE
Nella serata, la donna ha accusato un improvviso peggioramento fino al malore che l’ha stroncata. Inutili i soccorsi dell’equipe del 118 giunta a Castelletto Stura: per la 38enne non c’era più nulla da fare. “La paziente – spiega la direzione sanitaria dell’ospedale cuneese – è stata visitata da un medico del pronto soccorso, ma dopo tutti gli accertamenti necessari, le sue condizioni di salute non sono state ritenute tali da disporne il ricovero. E’ stata quindi rimandata a casa e invitata a tornare in ospedale qualora il suo stato di salute si fosse aggravato”. Ma dopo la richiesta di aiuto al 118 la situazione è precipitata e la donna è deceduta.

IL PM DI CUNEO HA AVVIATO L’INCHIESTA
Il pm di Cuneo ha aperto un fascicolo di inchiesta e disposto l’autopsia. La tragica fine della giovane donna ha scosso il piccolo paese della provincia di Cuneo. Su Facebook, P.G. un conoscente la ricorda così: “Daria è la persona più positiva e ottimista che ho conosciuto. Quando arrivava lei era una ventata di gioia e spensieratezza. Che triste che te ne sei andata così“. Negli ultimi giorni nel Cuneese, a causa dell’epidemia di influenza i passaggi nei pronto soccorso sono aumentati del 40%. Il Piemonte è una delle regioni con il maggior numero di malati.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo