buche torino gn
Cronaca
IL CASO

Incubo tagli sulle manutenzioni: «Così non tappiamo le buche»

La preoccupazione delle Circoscrizioni: «Anche gli sfalci diventano un problema»

Buche, erba alta, aree gioco in cattive condizioni. Se i tagli si abbattono sulle squadrette delle Circoscrizioni, anche la manutenzione ordinaria rischia di procedere con lentezza esacerbante. E’ l’ennesimo dramma con cui convivono, da circa tre anni, gli otto centri civici. Rispetto a dieci anni fa le squadrette – gruppi di lavoro che si occupano di interventi ordinari – sono dimezzate. «Prima ne avevamo una per Circoscrizione – racconta il presidente della 7, Luca Deri -. Ora meno della metà e i tempi sono quelli che sono. Magari ne usufruiamo una volta ogni tre settimane». Un problema emerso anche nell’ultimo Consiglio della 6 con un documento portato in aula dal capogruppo della lista civica Lo Russo, Marco Aragno. «Almeno le voragini davanti a scuole e ospedali – ha ribadito Aragno -, andrebbero chiuse. Da Barriera a Falchera abbiamo marciapiedi penosi, anche nei pressi delle fermate degli autobus».

Con i fondi ridotti all’osso, le squadrette sono rimaste indietro negli interventi. «Oltre al discorso fondi – ribadisce il coordinatore all’Urbanistica della 6, Enrico Scagliotti -, la stessa squadretta viene utilizzata in più Circoscrizioni. E rispettare i tempi diventa complicato». «E a furia di aspettare – aggiunge il presidente della 2, Luca Rolandi -, i piccoli problemi di ordinaria diventano grandi problemi che passano poi alla straordinaria. Oggi chiediamo a 3-4 persone di fare un lavoro enorme». A bilancio della 2 solo 170mila euro per due sfalci, 70mila per le aree gioco. Troppo poco.

Molte liste di intervento sono ferme da anni e il budget a disposizione non basta mai. «Il Comune ci sta lavorando per fornire un servizio migliore – ribadisce il presidente della 6, Valerio Lomanto -. Noi abbiamo chiesto più fondi per garantire un servizio sufficiente». Due i milioni in più che potrebbero essere messi a bilancio quest’anno per mettere una pezza sulle manutenzioni ordinarie.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo