Chiara Appendino
Cronaca
Costruire un dialogo

Incontro tra Appendino e Di Segni: ascoltare le ragioni di tutti

Una pace giusta e duratura nel rispetto dei diritti del popolo israeliano e di quello palestinese

Chiara Appendino, sindaca di Torino e l’assessore Marco Giusta hanno ricevuto oggi a Palazzo di Città Noemi Di Segni, presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, e Dario Disegni, presidente della Comunità Ebraica di Torino. Tema centrale: la recente mozione sul conflitto israelo-palestinese approvata dal Consiglio comunale di Torino. Nel corso dell’incontro Appendino e Noemi Di Segni hanno convenuto sulla necessità di adoperarsi tutte e tutti – dalle istituzioni dello Stato, a quelle di livello locale e ai rappresentanti delle diverse comunità – affinché si creino le condizioni per percorrere, con consapevolezza, la strada della buona volontà e del dialogo tra le parti così da poter giungere ad una pace giusta e duratura nel rispetto dei diritti del popolo israeliano e di quello palestinese con iniziative e azioni positive in quella zona del Medio Oriente tormentata ormai da troppo tempo. Per la sindaca Appendino ascoltare le ragioni di tutti è un dovere, per poter portare un contributo utile alla costruzione di ponti di dialogo e all’abbattimento dei muri di odio e intolleranza. La città di Torino, che è già gemellata con l’israeliana Haifa che con la palestinese Gaza ha avviato da tempo progetti di cooperazione con Betlemme.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo