controlli visite ospedale
News
I DATI DI UNA INDAGINE REALIZZATA DALLE SIGLE SINDACALI

L’INCHIESTA. Incubo liste d’attesa: in coda oltre un anno per la visita al cuore

Secondo i medici a pesare è il calo delle risorse e che vengono prescritte troppe visite e diagnosi

Se si ha bisogno di una visita cardiologica, meglio armarsi di santa pazienza: all’ospedale San Giovanni Bosco si rischia di attendere anche più di un anno, per la precisione 385 giorni. Per una visita specialistica di chirurgia generale, per esempio al poliambulatorio di via Monginevro, i tempi di attesa possono arrivare a 99 giorni.

Per un controllo oculistico al poliambulatorio di corso Toscana l’attesa massima può arrivare a 260 giorni, che possono diventare 322 se ci si rivolge all’ospedale civile di Ivrea, per esempio, per eseguire una colonscopia. Serve una risonanza magnetica muscoloscheletrica? Sempre al San Giovanni Bosco di Torino potreste dover attendere fino a 292 giorni.

Questi sono solo alcuni casi limite sui tempi della sanità “lumaca” nell’area metropolitana di Torino. Un problema annoso, ormai si può definire una autentica piaga. Se n’è parlato ieri in un incontro alla Gam organizzato dalle federazioni dei pensionati delle organizzazioni sindacali di Cgil, Cisl e Uil che, utilizzando i dati delle Asl, hanno presentato uno studio sui tempi di attesa per l’accesso alle prestazioni sanitarie.

 

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo