Il forte vento complica le operazioni dei vigili del fuoco

Incendi, è emergenza nel Torinese: bruciano i boschi in val di Lanzo. Ipotesi roghi dolosi

Situazione critica a Givoletto: evacuate alcune abitazioni. Sopralluogo dei carabinieri ai piedi del monte Baron: si cercano tracce di inneschi

Ancora fiamme in montagna: un centinaio di persone sono state evacuate, in via precauzionale, a Givoletto, nel corso della notte. Il rogo è doloso

Continua l’emergenza incendi nel Torinese. Da ieri sera bruciano i boschi della Valle di Lanzo: numerose le squadre dei vigili del fuoco impegnate a fronteggiare le fiamme insieme ai volontari Aib.

Situazione critica a Givoletto, dove i roghi, alimentati dal forte vento, imperversano da lunedì. Sul posto anche Canadair ed elicotteri. Evacuate alcune abitazioni in via Borgonuovo per precauzione (circa 30 gli sfollati). Roghi anche tra Cafasse, Corio e Monasterolo.

Questa mattina sopralluogo dei carabinieri ai piedi del monte Baron, nella zona in cui l’11 marzo si è sviluppato il primo rogo: si cerca la possibile presenza di inneschi. Prende, infatti, sempre più corpo l’ipotesi che gli incendi nei boschi della provincia abbiano natura dolosa.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single