arte exhibito
Tempo Libero
EXHIBI.TO

In tour fra le gallerie: tre giorni senza sosta per il contemporaneo

L’iniziativa nata durante il Covid torna da oggi con l’apertura prolungata alle 23 degli esercizi torinesi. Mostre e iniziative in programma fino a domenica

La notte delle arti Tag (Torino Art Galleries), le aperture coordinate delle gallerie e degli spazi indipendenti dalle 15 alle 23, i vernissage, i tour guidati e gratuiti per conoscere da vicino le varie proposte artistiche: la stagione dell’arte contemporanea torinese riparte da Exhibi.ToGiunge alla terza edizione la rassegna nata nel 2020, in piena pandemia, «per creare – spiegano gli ideatori – un nuovo concetto di collaborazione tra le gallerie» e che da oggi e fino a sabato anticipa l’autunno delle grandi manifestazioni legate alla creatività dei nostri giorni.

Un evento diffuso e collettivo, cui partecipano più di 30 realtà, tra gallerie, spazi emergenti e associazioni culturali del territorio, che prenderà il via con la Ouverture#13 Tag Art Night di stasera con le sue 13 nuove mostre, oltre alle 3 già in corso in 16 delle 18 gallerie associate, e si concluderà con con uno spettacolo artistico e musicale a Villa Rey organizzato da Associazione Bastione.

“Mille piani”, dal nome del testo scritto da Gilles Deleuze e Félix Guattari, è il tema di questa edizione che si sviluppa intorno al concetto di rizoma, un fenomeno botanico per il quale le piante proliferano anche in condizioni sfavorevoli. «Imitando le strategie e i sistemi con cui la natura reagisce alle avversità anche la cultura dinanzi a congiunture storiche complesse dimostra la sua capacità di generare relazioni – spiegano gli organizzatori -. Così le gallerie d’arte e gli spazi emergenti di Torino si intrecciano in un itinerario capillare che attraversa tutta la città, ramificandosi tra i quartieri, confluendo l’uno nell’altro, tracciando migliaia di piani d’esistenza».

Previsti, poi, nelle tre giornate di Exhibi.To i tour gratuiti nelle gallerie, ciascuno dei quali sarà guidato da una studentessa dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. I tour, che si articoleranno lungo quattro percorsi tematici (Carta/Calco; Territorializzazione/Deterritorializzazione; M olare/Molecolare; Liscio/Striato) consentiranno di scoprire da vicino le varie proposte espositive. La Galleria Biasutti & Biasutti, ad esempio, rende omaggio all’artista ferrarese Gabriele Turola con una ventina di opere che illustrano il suo lavoro dedicato al mondo della natura; la Galleria Gliacrobati presenta per la prima volta in Italia una quindicina di opere del giovane artista iraniano Mohammad Ariyae; con “1/3 Promenade, Encouters Narratives”, a cura di Lóránd Hegyi, la Galleria Umberto Benappi crea un trittico espositivo che rivisita le visioni estetiche di una specifica generazione di artisti a cavallo degli anni ’70 e ’80. Tre le mostre da visitare nelle sale della Pick Gallery: “Calculating reality” , “Introspection”, “The Orwell”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo