PHOTO-2020-08-29-12-29-05 2
News
La partenza prevista per domani

In canoa da Torino a Venezia per riscoprire il Po (FOTO)

Walter e Ivan partiranno ancora una volta con canoa sponsorizzata CronacaQui
Ancora una volta Ivan Mascagni e Walter Zanino si ritroveranno insieme per un’avventura che oramai si ripete da tre anni; a bordo di una canoa sponsorizzata da Cronacaqui percorreranno 500 km fino ad arrivare nelle acque di Venezia.

Partenza domani mattina da Casale, arrivo previsto il 10 settembre così da poter festeggiare in laguna due giorni dopo il 61esimo compleanno di Ivan, giornalista documentarista, che viaggerà insieme al suo compagno di avventura, Walter pensionato di 65 anni, con l’obiettivo di riscoprire le bellezze e gli angoli nascosti del Po e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del dover rispettare e tutelare i nostri corsi d’acqua, così preziosi ma anche così inquinati.”Il Po è un fiume stupendo – racconta Ivan – che ci porta a compiere un viaggio mai ripetitivo. Ogni anno i suoi contorni cambiano, si modificano. È un fiume vivo”.

500 km da percorrere, 150.000 pagaiate circa. Tutto organizzato nei minimi dettagli, dall’attrezzatura alla preparazione fisica. Ivan e Walter, soci del Circolo Canottieri Amici del fiume di Torino, potremmo dire che sono dei professionisti del viaggiare; insieme hanno attraversato l’Africa in moto, completato il Cammino di Santiago e ora affrontano questo nuovo viaggio con lo spirito di sempre.

Un viaggio che Ivan ci tiene è precisare è covid free, “Il coronavirus non ci ha fermato, anzi è stato da stimolo per dimostrare che un altro tipo di turismo è possibile; un turismo sostenibile, da fare con chi si ha fiducia ma anche in solitario. Sarà comunque un viaggio ricco di emozioni, grazie a un fiume come il Po che si presta a tutto questo”.

Sarà un viaggio a impatto zero, “Saremo solo io e Walter con la forza delle nostre braccia, non a caso abbiamo chiamato la nostra canoa Vikinga“.

Entreranno nel canale che arriva a Chioggia e da lì, fino a Venezia; dormiranno, come già fatto gli scorsi anni, ospitati gratuitamente dai circoli canottieri che si trovano lungo le sponde del fiume. È consuetudine, infatti, che i circoli ospitino i viaggiatori che risalgono il fiume dando loro la possibilità di dormire il più delle volte nelle rimesse delle canoe.

Non ci resta che augurare come sempre buon viaggio a Ivan e Walter!

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo