Identificati dai carabinieri i baby vandali che imbrattarono la stazione ferroviaria di Strambino
News
IL FATTO

Imbrattarono la stazione ferroviaria di Strambino: identificati i baby vandali [LE FOTO]

Incastrati dalle telecamere e rintracciati dai carabinieri, i quattro confessano: “Lo abbiamo fatto per noia e divertimento”

Identificata la gang di baby vandali accusata di aver imbrattato la sala d’attesa della stazione ferroviaria di Strambino. Si tratta di un quartetto di studenti, tra i 14 e i 16 anni, tutti residenti a Strambino e Ivrea. I fatti risalgono a domenica 24 marzo. I carabinieri del distaccamento di Strambino li hanno segnalati al Tribunale dei minori di Torino.

INCASTRATI DALLE TELECAMERE
I quattro ragazzi avevano svuotato un estintore (rubato poco prima dalla carrozza di un treno della linea Aosta-Torino) sul pavimento, ma anche contro le pareti e le panchine della sala d’attesa. Poi si erano dati alla fuga. Ma il loro gesto era stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza della stazione ed a nulla era valso il maldestro tentativo di coprirsi il volto al momento in cui erano entrati nei locali dello scalo ferroviario di Strambino.

“LO ABBIAMO FATTO PER NOIA E DIVERTIMENTO”
I quattro baby vandali sono stati riconosciuti dai militari e convocati in caserma con i genitori per la formale contestazione dei reati commessi. Messi di fronte al fatto compiuto, i ragazzi hanno ammesso di averlo fatto per “noia e divertimento“. Ora sono stati segnalati per furto aggravato, deturpamento e imbrattamento di cose altrui e potrebbero esser obbligati a ripulire e ripristinare lo stato dei luoghi, risarcendo il danno commesso.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo