davide nicola
Sport
QUI GRANATA

Il Toro nella bagarre salvezza. E alla ripresa c’è già il derby

Contro la Samp i ragazzi di Nicola non hanno mai tirato

Il Toro si ferma di nuovo, la seconda vittoria consecutiva resta un miraggio e un tabù da oltre un anno. I granata cadono a Genova contro una Sampdoria reduce da due punti nelle ultime cinque e senza successi da un mese, ma soprattutto non si rendono mai pericolosi dalle parti di Audero. «È mancata la determinazione e la qualità per poter tramutare la mole di gioco in occasioni, anche se avremmo meritato comunque di raccogliere qualcosa» l’analisi di Davide Nicola dopo l’1-0 di Marassi. E stona il confronto tra i numeri delle ultime due uscite: mercoledì sono arrivati 15 tiri in porta contro il Sassuolo, sotto la Lanterna i granata non hanno mai costruito azioni realmente pericolose. Da questo punto di vista, è stata la peggior partita dell’era Nicola, anche perché il Toro non era riuscito a segnare soltanto in un’altra occasione da quando è arrivato il nuovo tecnico, con lo 0-0 contro il Genoa dello scorso 13 febbraio. Il passo falso di Genova coincide con vittorie pesantissime della concorrenza: il Grifone ha espugnato Parma in rimonta e ha compiuto probabilmente il passo decisivo verso la salvezza, lo Spezia ha superato il Cagliari e si è allontanato dal terzultimo posto, il Benevento è riuscito clamorosamente a violare lo Stadium contro la Juventus. Al momento, dunque, si prospetta un duello ToroCagliari per meritarsi la conferma in serie A, senza dare per morto il Parma che potrebbe inserirsi nuovamente nella corsa mentre il Crotone sembra ormai spacciato. Le più vicine, le neopromosse Spezia e Benevento oltre alla Fiorentina, sono a +6, dunque la classifica si è delineata per una volata a tre da brividi. Granata, sardi o emiliani: probabilmente ne scenderanno due, con Nicola che comincia le ultime dieci gare (escluso il recupero contro la Lazio) con un punto di vantaggio su Semplici e quattro su D’Aversa. Alla ripresa, però, l’impegno più arduo sarà proprio per Belotti e compagni. Scenderanno tutti in campo alla vigilia di Pasqua, sabato 3 aprile: il Parma andrà a Benevento, il Cagliari attenderà l’Hellas Verona, per i granata è in programma il derby contro la Juve alle 18 al Grande Torino. E Nicola, fino a due giorni dalla stracittadina, dovrà fare a meno di otto giocatori convocati dalle rispettive nazionali. tre sono stati chiamati dal commissario tecnico Roberto Mancini (Belotti, Mandragora e Sirigu), soddisfazioni anche per il bosniaco Gojak, il serbo Lukic, lo svizzero Rodriguez e i due kosovari, Ujkani e Vojvoda. I granata torneranno ad allenarsi al Filadelfia nella giornata di domani, soltanto il rientro di Lukic è previsto per il 31 marzo: per tutti gli altri bisognerà attendere il primo aprile, un ostacolo in più per Nicola. Se non altro, però, dovrebbe tornare Nkoulou, l’ultimo tra i granata che ancora non è riuscito a sconfiggere definitivamente il Covid.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo