Lazaro
Sport
MERCATO CONFUSO

Il Toro gioca sulle fasce: arriva un altro esterno (se l’Inter paga a metà)

Scatta l’assalto a Valentino Lazaro

Il Toro batte un colpo, il club di via Arcivescovado è a un passo dalla chiusura per Valentino Lazaro. L’austriaco di proprietà dell’Inter partirà per l’ennesimo prestito della sua carriera: dopo Newcastle, Borussia Moenchengladbach e Benfica, ecco che la sua prossima maglia potrebbe essere quella granata. Si può arrivare alla fumata bianca nel giro di brevissimo tempo (soprattutto se l’Inter pagherà parte dell’ingaggio, cosa molto gradita a Cairo), così che Ivan Juric lo possa ritrovare al Filadelfia all’inizio della prossima settimana, quando Lukic e compagni torneranno ad allenarsi in città dopo il lungo ritiro in Austria e l’amichevole di quest’oggi a Nizza.

Lazaro, classe 1996, è nato a Graz e di mestiere fa l’esterno di piede destro: già, proprio un profilo incredibilmente simile ai giocatori di cui può disporre Juric. Ecco perché emergono tanti punti interrogativi sull’operazione, considerando che il pacchetto di esterni di centrocampo era davvero al completo, mentre in altre zone della rosa si resta in alto mare. Singo e Bayeye a destra, Vojvoda e Aina a sinistra, ora si aggiungerà anche Lazaro. E, altro aspetto più che singolare, è il quinto esterno su cinque di piede destro.

Inevitabile che qualcuno faccia le valigie, il prescelto sembra essere Bayeye, “rimandato” da Juric dopo meno di un mese sotto la sua supervisione e destinato al prestito al Modena. Il tecnico aspetta che vengano coperte le falle della sua rosa e che vengano coperte al più presto: le sue priorità sono il difensore centrale e almeno due trequartisti, in via Arcivescovado lavorano per accontentarlo.

Schuurs avrebbe superato Denayer nelle preferenze ma la valutazione dell’Ajax da 12 milioni costringe a rimanere vigili sul belga svincolato, Laurienté è ormai un separato in casa al Lorient e si cerca di riallacciare i contatti con il Bologna per Orsolini. L’outsider potrebbe essere Miranchuk, il russo dell’Atalanta che con Gasperini ha sempre recitato un ruolo di comprimario ed è alla ricerca di una nuova sistemazione.

Intanto, oggi i granata saranno impegnati nell’ultimissimo test dell’estate: la squadra lascerà in mattinata l’Austria e si dirigerà direttamente in Francia, dove alle 17 sfiderà il Nizza all’Allianz Stadium. E, più ancora che sulla formazione che deciderà di schierare, c’è curiosità di vedere se Juric si presenterà in conferenza stampa: è stato un appuntamento fisso di fine ritiro, ora si attende di capire quali saranno le mosse di allenatore e società dopo il polverone che si è alzato per la celeberrima rissa con il dt Vagnati.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo