Il set di arnesi atti allo scasso sequestrato dalla polizia
News
E’ successo a Torino. L’uomo è agli arresti domiciliari

Il “topo d’appartamento” ha 73 anni, sorpreso dall’inquilina si finge un operaio

A poco sono valsi i tentativi del ladro di farla franca con la scusa dell’età e delle cattive condizioni di salute

E’ stato sorpreso da un’inquilina del palazzo mentre usciva da un appartamento che aveva appena “visitato”. L’uomo, un 73enne italiano, all’arrivo degli agenti, stava già cercando di dileguarsi ma davanti ai poliziotti ha iniziato ad accamparsi scuse dichiarandosi estraneo ai fatti, impossibilitato a delinquere per via dell’età e del suo stato di salute. Gli agenti, invece, hanno appurato che lo stesso era in possesso di un vero e proprio set di arnesi atti allo scasso, utilizzati per forzare la porta d’ingresso di un appartamento di quel palazzo, dal quale aveva trafugato un pc portatile.

LA SCUSA DEL FINTO OPERAIO
Dettaglio particolare: all’inquilina che lo aveva sorpreso l’uomo ha detto di essere un operaio e di essere stato contattato dalla proprietaria, in quel momento assente, per un intervento urgente di manutenzione. Peccato che lo stesso topo d’appartamento fosse già stato avvistato, in tempi recenti, aggirarsi proprio attorno al condominio in questione con fare sospetto.

ARRESTATO E DENUNCIATO, ORA E’ AI DOMICILIARI
L’uomo è stato tratto in arresto per furto aggravato e denunciato per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Per il settantatreenne, successivamente, è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo