Una Volante della polizia
News
IL FATTO

Il proprietario della baita non c’è e lui se ne impossessa: scoperto, aggredisce poliziotti

E’ successo a Borgofranco d’Ivrea. Gli agenti hanno dovuto fare ricordo allo spray urticante per bloccare un 22enne romeno

Si era intrufolato in una baita di Borgofranco d’Ivrea, ma è stato scoperto dal proprietario, che si è rivolto alle forze dell’ordine. In manette è finito un ventiduenne romeno, senza fissa dimora e con precedenti.

IL FATTO.

La chiamata alla polizia è stata fatta venerdì, subito dopo che il proprietario della baita, da lui utilizzata principalmente nel periodo estivo, era venuto a conoscenza del fatto che qualcuno si fosse “stabilito” nella struttura.

Una volta giunti sul posto, gli agenti del commissariato “Ivrea e Banchette” hanno notato che la serratura della porta d’ingresso era stata manomessa. Dalle finestre era possibile notare dei vestiti appoggiati sul letto, la stufa a legna accesa e del disordine in cucina.

L’AGGRESSIONE E L’ARRESTO.

Poiché nessuno rispondeva dall’interno, gli agenti sono entrati nell’alloggio con l’ausilio dei vigili del fuoco. Poi è scattata la violenta aggressione da parte del giovane romeno, che, pur di scappare, si è scagliato contro i poliziotti colpendoli con qualsiasi oggetto contundente gli capitasse sottomano.

Nonostante i colpi incassati (due poliziotti hanno riportato lesioni guaribili in 5 giorni), gli agenti sono riusciti a bloccarlo ricorrendo allo spray urticante in dotazione. Il 22enne è stato arrestato per violazione di domicilio e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Inoltre è stato denunciato per aver fornito false generalità.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo