stazione moncalieri
Cronaca
MONCALIERI

Il mistero della moldava “abbandonata” in stazione

La 35enne è stata soccorsa dopo due giorni trascorsi in inutile attesa

Da sola, alla stazione di Moncalieri, con pochi abiti ed effetti personali custoditi in una borsa. A “salvarla”, togliendola dalla strada, sono stati gli agenti della polizia locale che dopo averla rifocillata e affidata alle cure del consolato moldavo, ora indagano sui contorni di una vicenda che ha assunto i toni del giallo.

La donna, una 35enne di origine moldava, è stata notata da alcuni residenti di zona che hanno chiamato la municipale. A far suonare il campanello d’allarme il fatto che una giovane donna sola si aggirasse nei pressi della stazione dalla mattina precedente (venerdì), senza sapere, apparentemente, che fare. In realtà la 35enne aspettava che qualcuno la passasse a prendere. Ma, quel qualcuno, non è mai arrivato. Una volta portata in comando, la ragazza avrebbe raccontato di essere in Italia solo da pochi mesi e che fino a poche ore prima era stata a servizio di una famiglia di TorinoLa donna che l’aveva portata e scaricata a Moncalieri, un’italiana, lo avrebbe fatto dicendole che lì sarebbe stato più facile per lei trovare un lavoro e che “qualcuno” sarebbe andata presto a prenderla. Tanto è bastato per convincerla a passare la notte all’addiaccio nello scalo ferroviario. Interrogata dagli agenti della municipale, avrebbe raccontato di non essere in grado di descrivere né chi l’avesse accompagnata né l’auto sulla quale aveva viaggiato. Al momento le indagini sono ancora in corso per definire i contorni della vicenda: attraverso la visione delle telecamere di zona si cercherà di risalire all’auto della donna che ha abbandonato la moldava in stazione e di definire, di conseguenza, i rapporti che le legavano. Intanto, martedì, la 35enne è stata rimpatriata dopo aver passato alcuni giorni in hotel a spese del console moldavo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo