via nizza degrado
Cronaca
VIA NIZZA

Il Lingotto ostaggio di pusher e ubriachi: «Tra risse e furti qui è terra di nessuno»

Residenti esasperati: «Ci spaventano i parcheggiatori molesti davanti a Eataly e 8 Gallery»

Pusher, tossici, alcolizzati, risse, bottiglie rotte, prostitute e parcheggiatori molesti. I residenti dei palazzi davanti al Lingotto si trovano a dover convivere, loro malgrado, con queste persone e situazioni che si ripetono quotidianamente davanti a Eataly e 8 Gallery: una zona che negli anni sembrava essere ripartita ma che ora, nonostante la realizzazione del nuovo quartiere generale di Farinetti, Green Pea, è nuovamente ostaggio del degrado e dell’insicurezza.

«Oggi ultimo giorno, è arrivato il Reddito di cittadinanza» dice uno dei parcheggiatori abusivi di via Nizza a un “collega” sulla panchina con un cartone di vino in mano. «Una volta in questi viali giocavano i bambini, ora abbiamo tutti paura a uscire di casa perché queste persone sono moleste» sottolineano alcune donne del quartiere, come Maria: «Io ormai prendo sempre il bus anche per fare una sola fermata perché ho paura ad andare in giro a piedi». Oltre alle parole i fatti: le risse ormai sono all’ordine del giorno.

«La situazione qui sta degenerando, qualche settimana fa sono entrati due individui e si sono picchiati dentro il bar, uno aveva il coltello, ho avuto paura – dice Paola, al bancone del caffè Fiorio di via Nizza, di fronte al centro commerciale Lingotto -, e poi dormono sui materassi sporchi e fanno i bisogni sulle vetrine del negozio, una vergogna». Sempre più frequenti sono anche i furti di auto. «Lunedì notte mi hanno rubato la mia Fiat Brava proprio sotto casa, e non avevo l’assicurazione per il furto» si lamenta Domenica, una residente in via Finalmarina. «Hanno provato a rubare la Punto anche a noi, hanno rotto il vetro e tentato di collegare i cavi» seguono a ruota i titolari di un bar mostrando l’auto danneggiata.

I furti riguardano anche le biciclette: «Nei cortili ne sono sparite una trentina in pochi mesi» spiega un altro residente. La situazione peggiora notevolmente al calar del sole. «Di notte questa zona si riempie di spacciatori e prostitute – dicono i residenti che osservano il brutto spettacolo dai balconi dei loro palazzi -, un tempo non era così, questo era un quartiere tranquillo. Ci auguriamo – aggiungono – che le forze dell’ordine facciano il loro lavoro e presidino maggiormente la zona che sta diventando sempre più terra di nessuno».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo