Beppe Sangiorgio (foto tratta dal sito web de La Stampa)
Cronaca
Ha seguito per più di un trentennio le vicende del consiglio comunale

Il giornalismo torinese piange Beppe Sangiorgio

Lo storico cronista di politica si è spento a 76 anni, stroncato da un infarto ad Andora

Il mondo del giornalismo torinese piange la scomparsa di Beppe Sangiorgio, storico cronista della Gazzetta del Popolo e della Stampa, a cui era approdato alle dipendenze del capocronista Ferruccio Borio.

Ne dà notizia proprio La Stampa, attraverso il suo sito internet. Sangiorgio aveva 76 anni e per oltre 30 ha raccontato con passione la vita politica cittadina, seguendo soprattutto le vicende del consiglio comunale.

L’esperto cronista era andato in pensione nel 2004 ed è stato stroncato da un infarto ad Andora, dove si trovava in compagnia della moglie e dei nipoti. I suoi funerali si svolgeranno martedì a Candia Canavese. Ai suoi cari le più sentite condoglianze da parte di tutta la famiglia di CronacaQui. 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo