Defilippi
Il Borghese

Il Diavolo oggi si svela

Lo hanno descritto come un Diavolo. E forse lo è davvero quel giovanotto che si nascondeva sotto tanti profili Facebook passando da atteggiamenti femminili a quelli di uno gigolò a caccia di prede, ma tutte con una certa età. Come la sua professoressa Gloria Rosboch, più del doppio dei suoi anni, con l’eleganza antica della signora di provincia e un solido conto in banca.

Se non è stato amore, certo il Diavolo ha fatto sì che lei lo adorasse al punto di regalargli un patrimonio in cambio di un sogno: quello di vivere insieme sulle spiagge dorate della Costa Azzurra. Un sogno che le è costato la vita nel peggiore dei modi.

Ebbene, di questo Diavolo, al secolo Gabriele Defilippi, 22 anni compiuti, oggi scopriremo che volto vorrà regalare al pubblico nel processo dove è imputata la madre sospettata di esserne complice nel delitto insieme al suo mentore-amante Roberto Obert. E soprattutto che voce ha il Diavolo, come parla, come si atteggia e – soprattutto – come si giustificherà di fronte alle accuse di omicidio di cui è reo confesso (è stato condannato a 30 anni in primo grado), nel tentativo di salvare la mamma.

Di lui conosciamo solo i verbali figli di un processo a porte chiuse. Il Diavolo va in scena, si mostra e in qualche modo dovrà svelarsi. Lui che ha rotto l’incantesimo di serenità di una cittadina come Castellamonte e che, per la ferocia con cui ha ucciso la professoressa, è diventato un caso di scuola nel mondo del crimine. Uno che, tanto per rabbrividire, sarà libero prima dei quarant’anni.

fossati@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo