giardini gioco circo gn
Cultura
CIRCOSCRIZIONE 7

Il circo in supporto dei minori: «I giardini come laboratorio»

Il progetto di Fondazione Uci ai giardini Alimonda e in piazza Sassari

Agganciare i minori nei giardini, sollecitare occasioni spontanee e organizzate di incontro e di gioco nei luoghi dove risiedono e vivono. Attraverso il circo sociale, la fondazione Uci “uniti per crescere insieme onlus” trasforma i giardini del territorio di borgo Aurora – si pensi a piazza Sassari e via Alimonda – in laboratori a cielo aperto. Attiva dal 2009, in rete con i servizi sociali e la Circoscrizione 7, la Fondazione vanta educatori esperti in circo sociale ed operatori qualificati chiamati ad avvicinare giovani che vivono realtà complicate (disagio economico o sociale).

«Il nostro è un presidio positivo dello spazio pubblico spiega Sara Sibona, la presidente -, per aiutare minori in condizioni di disagio. Nei pomeriggi estivi, primaverili e finché il tempo lo permette in autunno, cerchiamo di agganciarli con le nostre attività, per creare buone dinamiche tra anziani, adolescenti e giovanissimi». Il tutto due volte a settimana, in orario pomeridiano (dalle 17 alle 19). Se la famiglia acconsente i ragazzi vengono inseriti in un progetto “+ circostanza per tutti”, un percorso di rete (con Sermig e Asai come partner) dove effettuano – tra le altre cose – doposcuola e laboratori creativi.

In alcuni casi, le attività proseguono in inverno presso la struttura “Casa circostanza”, centro completamente dedicato al circo sociale, oppure presso le sedi delle associazioni con cui Uci lavora in rete (per sporte attività ludiche). «E in tutti questi anni – racconta il vicepresidente della 7, Ernesto Ausilio -, i risultati sono stati molto buoni. Molti dei giovani che abbiamo agganciato non hanno abbandonato la scuola».

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo