Schermata 2017-07-18 alle 07.58.25
Cronaca
Dopo via Aosta, blitz in via Cuneo e via Carmagnola

IL CASO. Occupazioni a raffica: nel mirino case Atc e quella di Farassino

Proteste dei consiglieri della circoscrizione Sette Alloggi consegnati dagli squatter alle famiglie

Due blitz portati a termine in appena quindici giorni, entrambi nel quartiere Aurora e ad una manciata di isolati l’uno dall’altro. Le occupazioni abusive degli alloggi sfitti e la campagna lanciata dagli squatter sono l’ultimo grattacapo da cui Atc dovrà difendersi. Dopo l’impresa di via Aosta, sabato scorso un gruppo di attivisti anarchici vicino al centro sociale di via Alessandria ha occupato due alloggi in via Cuneo, ai civici 30 e 6 e quest’ultimo, un tempo, abitato da Gipo Farassino.

I ragazzi dell’Asilo hanno preso di mira, insieme ad alcune famiglie di stranieri con bambini, due appartamenti al secondo piano. Poco dopo l’inizio dell’occupazione, come spiega anche uno dei siti anarchici, sono intervenute la Digos e la polizia con sei mezzi. «Hanno fatto irruzione nel cortile si legge su “Macerie” – ma si sono trovati di fronte una schiera nutrita di una cinquantina di persone a difendere il portone di casa, tutte determinate a resistere. Dopo venti minuti hanno desistito». L’azione, con l’intento di collocare alcune famiglie che da anni sarebbero in lista di attesa per avere una casa, fa parte di una più ampia contestazione ai danni dell’Atc, accusata di avere una politica poco chiara in fatto di assegnazioni.

Continua a leggere il giornale in edicola oggi

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo