Il materiale sequestrato agli anarchici dalla Digos
News
E’ accaduto a Torino, poco dopo la mezzanotte. davanti al “Lorusso-Cotugno”

Il Capodanno degli anarchici: lanciano bottiglie e petardi contro il carcere. Ferita una poliziotta

Agente della scientifica colpita al volto: è stata trasportata in ospedale. Sono serviti i lacrimogeni per allontanare i manifestanti

Violenza manifestazione di protesta da parte degli anarchici, la notte di Capodanno, davanti al carcere Lorusso-Cotugno di Torno. Una poliziotta, colpita alla testa dal lancio di una bottiglia, è rimasta ferita, ed è stata costretta a ricorrere alle cure mediche. E’ accaduto poco prima di mezzanotte quando una sessantina di persone appartenenti all’area anarchica, avvalendosi anche di rudimentali tubi di lancio, hanno esploso razzi e bombe carta ad altezza uomo, in direzione della struttura carceraria delle Vallette e delle forze dell’ordine.

POLIZIOTTA COLPITA AL VOLTO
Come se non bastasse, il gruppo ha lanciato anche numerose bottiglie di vetro ed altri oggetti contundenti contro i poliziotti. E’ stato in questo frangente che un’agente della Scientifica, secondo le prime informazioni, è rimasta ferita al volto ed è stata portata in ospedale.

MANIFESTANTI ALLONTANATI
A causa del fitto lancio, le forze dell’ordine in servizio di ordine pubblico nella struttura carceraria sono state costrette ad utilizzare alcuni lacrimogeni. In ogni caso, l’intervento dei poliziotti ha fatto si che i manifestanti si allontanassero. Al termine dell’iniziativa, gli agenti della Digos hanno trovato e sequestrato numerosi oggetti abbandonati dai manifestanti nel corso della protesta.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo