multe
Cronaca
VIA MOGADISCIO

I vigili prendono di mira i fedeli: «Troppe multe, è accanimento»

Da anni lo slargo davanti alla parrocchia è privo di segnaletica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Venire multati per andare in chiesa a pregare. È il nuovo incubo dei fedeli che negli ultimi mesi, all’uscita dalla chiesa della Madonna della Divina Provvidenza di via Asinari di Bernezzo, si ritrovano continuamente multe di divieto di sosta sotto i tergicristalli delle loro auto parcheggiate davanti al sagrato. Nello slargo tra via Asinari di Bernezzo e via Mogadiscio i cittadini hanno sempre lasciato le proprie a spina di pesce vetture senza essere sanzionati. Seppur l’area appaia priva di strisce e segnaletica, non si erano mai sentite lamentela da parte dei residenti della zona. Almeno non fino a qualche mese fa.

«Parcheggiamo qui da anni senza problemi ma nell’ultimo periodo i vigili ci multano di continuo, si accaniscono ingiustamente contro di noi, ma qui intorno il parcheggio non c’è» raccontano alcuni anziani appena usciti da messa. Ad accogliere le proteste dei devoti, dei residenti e dei lavoratori della zona è il comitato Torino Bcps che ha scritto più volte all’ufficio mobilità del Comune per chiedere la regolarizzazione degli otto posti auto vicino al marciapiede. «Considerando le continue multe e l’assenza totale di indicazioni relative alla sosta, ho richiesto un parere tecnico al fine di procedere con la realizzazione di nuovi stalli a spina di pesce e l’installazione dell’opportuna segnaletica prevista dal Codice della strada» spiega Lorenzo Ciravegna, segretario del comitato Torino Bcps, che ha scritto agli uffici divisione mobilità del Comune ottenendo una pronta risposta che fa ben sperare i cittadini. «Si ritiene fattibile la realizzazione di parcheggi a spina di pesce nella località indicata – dichiarano dalla Mobilità -, pertanto sarà nostra cura effettuare richiesta di ordinanza per istituire la sosta nell’area in oggetto». «La regolarizzazione della sosta – confermano dal Comune – permetterebbe la realizzazione di circa otto posti auto».

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo