Torino, 22-20-2019. Il presidente del consiglio Giuseppe Conte in visita in Comune per un incontro con la sindaca Chiara Appendino e Il presidente Regione Piemonte Alberto Cirio. Nella foto Appendino e Conte
News
INCONTRO A PALAZZO CIVICO

I sindacati al premier Conte: “Subito 150 milioni per Torino”

La richiesta per combattere crisi e disoccupazione: “Risorse mirate in settori strategici del nostro territorio, come automotive, aerospazio e Parco della Salute”

Più risorse per Torino. E’ quanto chiedono i sindacati al premier Giuseppe Conte, in visita nel capoluogo piemontese. “La città ha visto in questi anni il ridimensionamento della propria struttura industriale e manifatturiera, con gravi conseguenze di natura occupazionale – riferiscono Cgil, Cisl e Uil Torino e Piemonte -. Gli occupati, tra il 2008 e il 2018, sono scesi complessivamente di 9.000 unità. La disoccupazione cittadina, nel 2018, era al 9,2% rispetto a una media del Nord-Italia del 6,6%. Il dato è in miglioramento rispetto agli anni peggiori, ma è comunque superiore del 64,3% rispetto a inizio crisi”.

“Il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) rappresenta una delle note più dolenti, poiché, lo scorso anno, si è attestato al 32,9%, secondo peggior dato tra i capoluoghi di Regione del Nord Italia, dopo Genova (39,6%). Anche gli ultimi dati confermano la tendenza – aggiungono -. Torino, inoltre, da molti anni, risulta essere la città più cassaintegrata d’Italia e i più recenti dati Inps evidenziano un ulteriore aumento delle ore di cassa integrazione straordinaria, a testimonianza delle numerose crisi aziendali esistenti. Il riconoscimento del sistema del lavoro torinese come area di crisi complessa può rappresentare un’opportunità per invertire la tendenza.

Perché possa realizzarsi occorrono:

  • un rapido stanziamento e utilizzo delle risorse (150 milioni);
  • la definizione degli interventi, che non devono essere dispersi in mille rivoli, ma concentrati in alcuni settori, che hanno rappresentato, rappresentano o possono rappresentare punti di forza del nostro territorio (automotive, aerospazio, parco della salute, della scienza e dell’innovazione)”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo